Ad Udine :Forza Nuova si schiera contro il Liceo classico “Stellini”

28 novembre 2014

immigrazionegioco
“Forza Nuova si schiera contro il Liceo classico “Stellini”
Secondo il partito nazionalista la scuola sarebbe responsabile di «inculcare nei giovani il pensiero unico politicamente corretto»
Il Liceo classico cittadino organizza un incontro dibattito sul tema dell’immigrazione per l’assemblea d’istituto, ma a Forza Nuova non piace come sia stato organizzato. La versione del partito nazionalista.

Leggi il resto di questo articolo » (25)

Cortometraggi sul diritto d’asilo “Fammi Vedere” del CIR: scelti i tre vincitori

28 novembre 2014

asilorichiedenti
“Cortometraggi sul diritto d’asilo “Fammi Vedere” del CIR: scelti i tre vincitori
25 novembre 2014 – Nel corso di una serata di solidarietà organizzata ieri sera dal CIR presso il Circolo di Montecitorio – sotto il Patrocinio della Presidenza della Camera dei Deputati – sono stati proclamati i tre vincitori di “Fammi Vedere”, il concorso di cortometraggi sul diritto d’asilo, promosso dal CIR, che sono: “La porta” di Gianfranco Loffarelli, “Travel” di Tommaso Papetti e “Philomene” di Diego Monfredini. Il concorso “Fammi Vedere” è stato bandito il 26 giugno 2014 – cocludendosi il 20 ottobre – per raccontare con linguaggio cinematografico il mondo dei richiedenti asilo e dei rifugiati.
Leggi il resto di questo articolo » (21)

Migranti: l’on. Migliore e le commissioni di inchiesta sui C.i.e.

28 novembre 2014

cie44
Pubblichiamo un interessante articolo sulla Commissione d’inchiesta parlamentare sui Cie Cara,ecc.

“Migranti: l’on. Migliore e le commissioni di inchiesta sui C.i.e.
on.Gennaro Migliore
“Ho una mia idea di cosa si dovrebbe fare di questi centri, ma c’è bisogno che il Parlamento e la gente se ne faccia una propria. La commissione d’inchiesta può essere il giusto strumento, per offrire un’ampia consapevolezza”. Gennaro Migliore – deputato ex Sinistra ecologia e libertà, oggi nel Partito Democratico – è il relatore della proposta di istituire una commissione sui C.i.e. (centri di identificazione ed espulsione) e i C.a.r.a. (Centri di accoglienza per richiedenti asilo). Commissione che ha avuto il via libera del Parlamento il 17 novembre.
Leggi il resto di questo articolo » (21)

“LA POLITIQUE MIGRATOIRE EUROPEENNE VIOLE LES DROITS HUMAINS”

27 novembre 2014

migranti12
Pubblichiamo il comunicato stampa dei deputati europei che il 26 novembre u.s. hanno manifestato ,assieme alle associazioni di diritti umani, a Strasburgo sulla politica migratoria europea…

“LA POLITIQUE MIGRATOIRE EUROPEENNE VIOLE LES DROITS HUMAINS
Strasbourg. Ce mercredi 26 novembre, le Collectif pour une autre politique migratoire*, composé d’une cinquantaine d’associations de droits humains, organise, pour la deuxième année consécutive, une action citoyenne devant le Parlement Européen pour remettre au cœur du débat la politique migratoire et présenter la campagne FRONTEXIT. L’action, soutenue par les députés européennes Marie-Christine Vergiat, Malin Björk, Eva Joly, Barbara Spinelli et Cornelia Ernst, a été présentée lors d’une conférence de presse au sein des institutions européennes.
Leggi il resto di questo articolo » (23)

Da Questione Giustizia:”La magistratura onoraria in funzione di una giustizia migliore: normativa interna e profili comparati”

27 novembre 2014

md2
Dal sito di Magistratura Democratica pubblichiamo un articolo di Questione Giustizia che riteniamo importante contributo all’analisi approfondita dell'”universo” della magistratura onoraria.

“La magistratura onoraria in funzione di una giustizia migliore: normativa interna e profili comparati di Antonella Di Florio (presidente di sezione Tribunale di Roma)
L’inquadramento dei magistrati onorari nel nostro sistema giuridico non può prescindere da una attenta osservazione del più ampio panorama europeo

Leggi il resto di questo articolo » (29)

Adesioni alla linea sindacale di Unita’ Democratica Giudici di Pace Onorari

27 novembre 2014

Udgdp
Molti colleghi da varie parti d’Italia stanno manifestando il loro consenso alla linea sindacale di Unità Democratica Giudici di Pace Onorari che ha chiesto,assieme a tutte le altre associazioni dei giudici di pace (Angdp,Cgdp,Magip),eccetto una, di incontrare il Ministro della Giustizia, per continuare il tavolo di lavoro sulla riforma della magistratura onoraria di pace, per questo motivo ,e con il consenso del collega Oliviero Campana ( giudice di pace di Roma e componente della sezione autonoma del Consiglio Giudiziario della Corte di Appello di Roma), pubblichiamo l’e mail ricevuta dallo stesso collega,che motiva la sua decisione di dimettersi dall’associazione nella quale era iscritto e di aderire,successivamente, ad Unità Democratica Giudici di Pace Onorari che lo ringrazia della fiducia riposta e conterà sul suo valido contributo intellettuale e professionale per la risoluzione degli annosi problemi della categoria…
Leggi il resto di questo articolo » (44)

“La tortura in Italia esiste, la legge ancora no”. E’ il titolo del convegno organizzato da Magistratura democratica e dalla sezione barese dell’Aiga

26 novembre 2014

tortura4
“La tortura in Italia esiste, la legge ancora no”. E’ il titolo del convegno organizzato da Magistratura democratica e dalla sezione barese dell’Aiga (associazione italiana giovani avvocati) e in programma il 3 dicembre a Bari (con il patrocinio dell’Ordine degli Avvocati e dell’Università degli studi di Bari).
I lavori si svolgeranno presso la sala Aldo Moro alle ore 15.30.
LOCANDINA BARI 3 DICEMBRE
Leggi il resto di questo articolo » (35)

Migranti nei CIE: predisposti modelli per presentare le istanze di libertà da Antigone e ASGI

26 novembre 2014

cie88
“Migranti nei CIE: predisposti modelli per presentare le istanze di libertà da Antigone e ASGI
Il 25 novembre 2014 sono entrate in vigore le nuove norme contenute nella Legge 30 ottobre 2014, n. 161.
L’ASGI, nei giorni scorsi, aveva diffuso un primo documento di analisi delle novità introdotte .
Leggi il resto di questo articolo » (35)

La normativa italiana sui contratti di lavoro a tempo determinato nel settore della scuola è contraria al diritto dell’Unione.

26 novembre 2014

cortegiustizia
La normativa italiana sui contratti di lavoro a tempo determinato nel settore della scuola è contraria al diritto dell’Unione.
Il rinnovo illimitato di tali contratti per soddisfare esigenze permanenti e durevoli delle scuole statali non è giustificato.
Sentenza nelle cause riunite C-22/13, C-61/13, C-62/13, C-63/13, C-418/13 R.M. e a. / Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
la sentenza
dalla corte di giustizia europea

(36)

CIE, Centri Identificazione ed Espulsione I luoghi del non diritto in uno Stato di diritto. Fino a quando?

26 novembre 2014

ciegradisca
“Giovedì 27 Novembre alle ore 16 | Sala delle Colonne, Via Poli 19 – Roma
Per raccontare i Centri di Identificazione ed Espulsione questa volta sceglieremo il linguaggio cinematografico. Giovedì 27 novembre sarà proiettato il film documentario LIMBO di Matteo Calore e Gustav Hofer, alla presenza degli autori. Dopo i racconti dei respingimenti coatti raccontati in “Come un uomo sulla terra” e “Mare Chiuso”, torniamo a parlare del tema da un’angolazione diversa, quella delle famiglie che vengono improvvisamente separate dai provvedimenti di reclusione nei CIE.
LIMBO Press Kit ITA
Leggi il resto di questo articolo » (36)

Lo scontrino non salva l’evasore

25 novembre 2014

evasionefiscale

“Anche chi fa scontrini e ricevute può essere un evasore totale. È frequente il caso di operatori economici che, nonostante l’apparente rispetto degli obblighi fiscali, omettono di presentare la dichiarazione dei redditi e restano quindi completamente sconosciuti al fisco. Si tratta di imprese e lavoratori autonomi di piccole dimensioni «che evadono attraverso sistemi elementari, occultando agevolmente le tracce dell’evasione mediante un generalizzato ricorso all’uso del contante e destinando i proventi in nero a consumi privati di difficile tracciabilità».
Leggi il resto di questo articolo » (35)

Rifiuta i “domiciliari” in casa del fratello che la violentava, ora rischia l’espulsione

25 novembre 2014

espulsa
“E’ un’odissea dai tratti paradossali quella di una ragazza di 22 anni, originaria del Senegal ma che vive a Biella da quando ne aveva 7 e diplomata. Formalmente espulsa per un ritardo burocratico nel rinnovo dei documenti, le è stato sequestrato il passaporto da quando ha rifiutato la dimora obbligata nella casa dove aveva subito abusi e maltrattamenti. Il suo avvocato: “Per lei è pronto un posto da barista, ma senza documenti è bloccata”
Leggi il resto di questo articolo » (41)

Le Associazioni dei Giudici di Pace chiedono un incontro con il Ministro della Giustizia

24 novembre 2014

sindacati
Quasi tutte le Associazioni dei Giudici di Pace (Angdp,Cgdp,Udgdpo,Magip) hanno chiesto la ripresa della trattativa con il Ministro della Giustizia Orlando in modo ufficiale ristabilendo una linea di dialogo interrotta, purtroppo, dalla proclamazione isolata di ben tre scioperi da parte di un’unica associazione .
Unità Democratica Giudici di Pace Onorari, assieme a tutte le altre Associazioni predette, rivolge un appello a tutti i giudici di pace che condividono le decisioni della stragrande maggioranza delle Associazioni a tenere in considerazione le motivazioni serie ed equilibrate di chi vuole la reale e veloce risoluzione dell’annosa situazione della categoria,pur rispettando tutte le libertà costituzionali. (152)

Entra in vigore domani la Legge n.161/2014: I Trattenimenti nei Cie non potranno superare i 90 giorni o i 30 giorni per coloro che sono stati già detenuti in carcere

24 novembre 2014

cietorino
Sulla Gazzetta Ufficiale n. 261 del 10 novembre 2014 – Supplemento Ordinario n. 83- è stata pubblicata la Legge 30 ottobre 2014, n. 161, recante “Disposizioni per l’adempimento degli obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia all’Unione europea – Legge europea 2013-bis”.
Entra in vigore domani la Legge n.161/2014: I Trattenimenti nei Cie non potranno superare i 90 giorni o i 30 giorni per coloro che sono stati già detenuti in carcere. Unità Democratica Giudici di Pace Onorari esprime una soddisfazione nel rilevare che le norme restrittive approvate negli anni scorsi sono state abrogate ed i trattenimenti nei Centri di Identificazione ed Espulsione saranno finalmente riportati al periodo precedente al 2002.
La Legge n.161/2014

Leggi il resto di questo articolo » (72)

Latina, manifesti funebri vicino alla scuola delle figlie: minacce al giudice antimafia

21 novembre 2014

aielli
“Latina, manifesti funebri vicino a scuola delle figlie: minacce al giudice antimafia
Rinvenute in diversi punti della città affissioni che annunciano la scomparsa di Lucia Aielli, magistrato impegnato in diversi processi contro le infiltrazioni mafiose nel capoluogo pontino. Unanime la condanna del mondo politico”
e di Unità Democratica gdpo che esprime la massima solidarietà a chi come giudice ancora una volta subisce minacce di carattere mafioso.
Leggi il resto di questo articolo » (27)

CTU e CTP: dal Consiglio nazionale Ingegneri la Guida al Processo Civile Telematico

21 novembre 2014

processo telematico
“CTU e CTP, dal Consiglio nazionale Ingegneri la Guida al Processo Civile Telematico
Spiegate tutte le novità introdotte dalla normativa e tutte le procedure riguardanti l’indirizzo PEC, la Firma Digitale, la registrazione della PEC al ReGlndE, l’accesso ai registri di cancelleria, la gestione dei fascicoli e la trasmissione di atti e documenti
Leggi il resto di questo articolo » (58)

Magistratura togata: la mappa dei cambi di poltrone

21 novembre 2014

magistratura10
“Da Nord a Sud, regione per regione, ecco le cariche della magistratura che, con i pensionamenti di oltre 400 toghe, si renderanno disponibili”

“A Roma fra la Cassazione e gli uffici giudiziari di piazzale Clodio sono in 53 i magistrati con incarichi direttivi che sono obbligati a lasciare il loro incarico per aver compiuto settant’anni. A Milano sono in 14, e fra loro c’è oltre al procuratore Bruti Liberati l’avvocato generale, Laura Bertolè Viale. A Napoli i posti che si libereranno sono nove, come pure a Genova. In sei lasceranno gli uffici sia a Venezia sia a Bari e cinque a Lecce e Brescia. A casa andranno 14 procuratori generali, da Torino a Reggio Calabria.
Leggi il resto di questo articolo » (138)

“Questione Giustizia”: Vademecum per scrivere una motivazione

21 novembre 2014

scrittura
Dalla rivista di MD ” Questione Giustizia”” pubblichiamo l’interessante articolo del dr. Luca Semeraro sul come scrivere le motivazioni dei provvedimenti giurisdizionali

“Vademecum per scrivere una motivazione
di Luca Semeraro
Giudice Tribunale di Perugia
Il modo in cui si scrivono le sentenze o i provvedimenti giudiziari rivela anche l’idea che ciascuno di noi ha della professione
I magistrati e la lingua italiana
Leggi il resto di questo articolo » (139)

Fiano: “La Commissione parlamentare sui Cie è un nostro dovere”

20 novembre 2014

centridiespulsione inlibia

“Verificare le condizioni di vita del sistema di accoglienza per coloro che arrivano in questo Paese fuggendo da condizioni di guerra, di deprivazione, di persecuzione è un nostro dovere. Vogliamo saperlo anche per evitare che si scatenino tensioni sociali e che si alzi il livello dello scontro nelle nostre città”. Lo ha detto alla Camera Emanuele Fiano, responsabile Sicurezza del Partito democratico, durante la discussione della proposta di legge che istituisce una Commissione parlamentare di inchiesta sulle condizioni dei migranti nei centri di accoglienza, identificazione ed espulsione (CDA e CIE) e nei centri per richiedenti asilo (CARA).
Leggi il resto di questo articolo » (34)

Il Ministro della Giustizia Orlando non è un” latitante”…

18 novembre 2014

IL LATITANTE
In una pagina facebook è apparsa una frase nella quale si definisce il guardasigilli italiano on. Orlando un “latitante”.Disapproviamo tale caduta di stile da parte di qualcuno che vorrebbe rappresentare i giudici di pace…e ci domandiamo se sia proprio questo lo stile sindacale della magistratura onoraria di pace…
Definire il Ministro della Giustizia “latitante” da parte di chiunque ,anche se non giudice di pace,è a dir poco una vera e propria ingiustizia in quanto terminologicamente è tale “Chi si nasconde e sfugge alle forze dell’ordine, sottraendosi a un arresto o a un obbligo di dimora in qualità di imputato” e figurativamente “Chi non si assume le proprie responsabilità, che non è all’altezza del compito che gli spetta” SINonimo di “assente, inefficiente”…,ecc.
Leggi il resto di questo articolo » (149)

Commissione di inchiesta sui Cie approvata dalla Camera dei Deputati

18 novembre 2014

cie5cameradeputati
Sottolineamo la nostra soddisfazione nell’apprendere dell’approvazione della Commissione d’Inchiesta della Camera dei Deputati sui Centri di Identificazione ed Espulsione.

” La commissione sarà composta da 21 deputati, nominati dalla presidente della Camera in proporzione al numero dei componenti i Gruppi parlamentari, assicurando la presenza di un rappresentante per ciascun Gruppo. La durata dei lavori di questo organismo è fissata in un anno e al termine dell’attività produrrà una relazione conclusiva sulle indagini svolte.
Leggi il resto di questo articolo » (67)

Carovana Migranti

18 novembre 2014

emigrantiitaliani
“Ogni giorno incrociamo donne e uomini in fuga dalla miseria, alla ricerca di una vita dignitosa. Fuggono da guerre, fame e siccità. Ci uniamo alla Caravana de Madres Centroamericanas buscando a sus migrantes desaparecidos.
Carovana Migranti Percorrerà 2500 chilometri in 14 giorni, con l’obiettivo di formulare proposte che aiutino i nuovi italiani e le nuove italiane”
(51)

Commissione Giustizia del Senato: calendario lavori della settimana

18 novembre 2014

senato5
Martedì18. Ore 13,30 UFFICIO DI PRESIDENZA COMMISSIONI RIUNITE 2a e 6a (AULA 2a COMMISSIONE) -programmazione lavori Ore 14 UFFICIO DI PRESIDENZA -programmazione lavori Ore 14.30 plenaria SEDE REFERENTE Seguito esameddl -1504, 82, 811, 1233 e 1234 (Divorzio breve) – relatrice Filippin – Rappresentante del Governo: VM Costa -19, 657, 711, 846, 847, 851,868) (Corruzione, voto di scambio, falso in bilancio e riciclaggio) – relatore D’Ascola.
Leggi il resto di questo articolo » (87)

Con l’ultima riforma in materia di giustizia profondo coinvolgimento dell’avvocatura

18 novembre 2014

processotelematico9
Pubblichiamo un valido commento della legge di conversione del DL 132/14

“Con la legge di conversione del Dl 132/2014 vengono confermate, e in parte rafforzate, sia l’aspirazione a favorire la definizione delle liti per vie stragiudiziali sia la ricerca di metodiche che possano migliorare l’efficienza delle procedure esecutive
Leggi il resto di questo articolo » (69)

Cassazione civile, sezione II, sentenza n. 24111 del 12 Novembre 2014: il principio del favor rei non si applica agli illeciti amministrativi

18 novembre 2014

cassazione9
“Il favor rei non può applicarsi anche agli illeciti amministrativi. E’ quanto ricorda la Corte di Cassazione occupandosi di un ricorso avverso una sentenza che aveva confermato la sanzione della sospensione della patente di guida, irrogata per guida in stato di ebbrezza alcolica, la Suprema corte ha richiamato il proprio orientamento (costante nel tempo) per cui non sarebbe possibile applicare normativa amministrativa, maggiormente garantista per l’interessato, sopravvenuta in corso di causa o in ogni caso in un momento successivo la commissione dell’illecito.

allegato_16910_1
Leggi il resto di questo articolo » (42)

Immigrazione: le 9 menzogne da smentire

18 novembre 2014

immigrazione3

Sull’Immigrazione pubblichiamo una puntuale disamina dei luoghi comuni più artefatti e falsificati da settori politicizzati che non condividiamo .

“Il clima attorno agli emigrati, negli ultimi tempi in Italia, è sempre più pesante e a tratti pericoloso. Spesso per giustificare gli episodi di razzismo vengono utilizzati argomenti poco fondati, ecco alcuni che ci facciamo carico di approfondire

Leggi il resto di questo articolo » (38)

Storie di migranti, “ospiti” tra le mura dei Cie :Galleria fotografica da La Repubblica

17 novembre 2014

ciegradisca
Storie di migranti, “ospiti” tra le mura dei Cie :Galleria fotografica da La Repubblica
Viaggio fra gli ospiti dei cie

“Sul sito di Repubblica c’è un reportage di 27 fotografie realizzate dal fotografo Mario Badagliacca nel corso degli ultimi tre anni nei Centri di Identificazione ed Espulsione di Roma e Bari.
Leggi il resto di questo articolo » (52)

Fatture elettroniche alla P.A.

17 novembre 2014

fatturaelettronica
“Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Roma. Come compilare ed inviare le fatture elettroniche alla P.A.
ESTRATTO DAL VERBALE DELL’ADUNANZA DEL 6 NOVEMBRE 2014
(omissis)
– Il Presidente Vaglio, il Consigliere Segretario Di Tosto e il Consigliere Minghelli comunicano che l’Avv. Andrea Iolis del Gruppo Informatico di Presidenza, incaricato di svolgere un’attenta analisi sul tema della c.d. “fatturazione elettronica” e sulle proposte di convenzione pervenute all’Ordine, ha concluso la prima fase del proprio lavoro.
Preliminarmente occorre precisare che la fatturazione elettronica è il nuovo sistema di fatturazione e parcellazione adottato dalla P.A. con la Finanziaria del 2007, connessa alla c.d. Legge Brunetta sulla progressiva eliminazione del cartaceo, in favore del documento elettronico.
Leggi il resto di questo articolo » (92)

Così sarà possibile divorziare o separarsi davanti agli avvocati o al sindaco

17 novembre 2014

separazioni

“I coniugi avranno altre due strade, alternative al ricorso giurisdizionale, per conseguire consensualmente il divorzio o la separazione. Potranno rivolgersi agli avvocati o al sindaco.
Il decreto legge sulla riforma della giustizia (il dl 132/2014 convertito con legge 162/2014) ha introdotto due interessanti alternative alla separazione e al divorzio consensuale per accelerare i tempi e per non passare innanzi ad un giudice. Con la definitiva conversione in legge del decreto governativo ai coniugi sarà infatti sufficiente firmare un accordo alla presenza di un avvocato, uno per parte, oppure presentarsi innanzi al Sindaco e sciogliere il matrimonio o separarsi
consensualmente.

Leggi il resto di questo articolo » (90)

Tar umbria: l’immotivato diniego di rinnovo del porto d’armi all’agente della Polizia di Stato

17 novembre 2014

pistola
A proposito dei guerrafondai gdp pubblichiamo un commento ad una sentenza del Tar dell’Umbria in materia di porto d’armi che potrebbe interessare…

“Il Tar Umbria nella sentenza n. 68/14 del 29.01.2014 si è pronunciato in materia di rinnovo di porto d’armi e giudicato amministrativo.
Il Tribunale pone il principio in forza del quale il giudicato non restituisce all’Amministrazione una “facolta’ di scelta” incondizionata, ma un potere-dovere di adottare un provvedimento di cura dell’interesse pubblico, che non contrasti o eluda il giudicato stesso; inoltre che pur dovendosi salvaguardare la sfera di autonomia e di responsabilita’ dell’Amministrazione, grava su quest’ultima l’obbligo di soddisfare la pretesa del ricorrente vittorioso, nell’ottica di leale ed imparziale esercizio del munus publicum oltre che di buona fede e correttezza.
Leggi il resto di questo articolo » (63)

Nuovo Codice: se cade un albero, paga sempre l’ente proprietario della strada

17 novembre 2014

albero
“Codice della Strada – Secondo una recente sentenza della Cassazione, l’ente proprietario di una strada pubblica è ritenuto responsabile delle situazioni di pericolo create da oggetti presenti sulla strada e sui terreni circostanti, per esempio gli alberi, anche se di proprietà altrui. Una decisione importante a difesa degli utenti, soprattutto quelli “deboli” come pedoni, ciclisti e motociclisti, secondo il nuovo Codice A tutela degli utenti deboli L’ente proprietario di una strada pubblica deve prestare attenzione alle situazioni di pericolo create agli utenti della strada stessa, anche se causate da oggetti provenienti da terreni esterni alla stessa strada. È quanto ha stabilito una sentenza della Cassazione del 22 ottobre 2014, sanzionando Anas per la caduta di un albero su una strada statale che ha provocato gravi danni fisici a un automobilista.
Leggi il resto di questo articolo » (80)

Chiudono gli uffici del Giudice di Pace di Arce, Atina, Pontecorvo, Anagni, Ceccano e Ferentino

17 novembre 2014

frosinonecassino
“Porta la datata del 10 novembre il decreto che sancisce la chiusura di sei uffici di Giudici di Pace in provincia di Frosinone. L’ufficio in questione è una sede distaccata del tribunale in cui si giudicano cause minori in ambito civile e penale. La decisione era stata ampiamente annunciata e ovviamente meglio parlare di accorpamento che chiusura, forse il termine è meno duro e lo aiuta ad essere meglio digerito. Le disposizioni, quindi, prevedono che con le chiusure di Anagni, Ceccano, Ferentino, i territori passino sotto la competenza dell’ufficio di Frosinone. Arce, Atina e Pontecorvo, invece, vengono accorpati al Giudice di Pace di Cassino la cui struttura, l’ex scuola media Diamare è stata appositamente adeguata e destinata al tribunale per le cause minori proprio l’anno scorso.
Leggi il resto di questo articolo » (105)

Miglierina (CZ): inaugurazione piazza in memoria del Giudice Scopelliti

15 novembre 2014

scopelliti-antonino
” Anche la cittadina di Miglierina (Cz) ha deciso di ricordare il giudice Antonino Scopelliti, eroico magistrato calabrese ucciso dalla mafia il 9 agosto del 1991 e lo fa nel corso della “prima giornata della Legalità”, organizzata dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con il Movimento “Ammazzateci tutti”, la Fondazione “Antonino Scopelliti” e l’Istituto Comprensivo di Miglierina, che si svolge oggi 15 novembre.
Leggi il resto di questo articolo » (49)

Tor Sapienza: si svuota il centro per i rifugiati

15 novembre 2014

sapienza

“ROMA. Dopo tre giorni di manifestazioni, scontri e assalti più o meno organizzati contro il centro di accoglienza di via Giorgio Morandi, le istituzioni cercano di gettare acqua sulla polveriera di Tor Sapienza trasferendo i 45 minorenni ospitati nella struttura in altri centri in città e provincia. Tra loro ci sono anche italiani in condizioni di disagio.
Leggi il resto di questo articolo » (28)

Rai, Maratona Europa. Una settimana di programmi per raccontare il sogno europeo

15 novembre 2014

raimaratona
“Programmi e iniziative speciali dedicati alla storia della costruzione dell’Europa che culmineranno domenica 23 con la fiction “Un Mondo Nuovo” ispirata alla vita e al pensiero di Altiero Spinelli, in prima serata su Rai1. Il volto della maratona sarà Luca Parmitano, ambasciatore del semestre di presidenza italiana .
La Rai dedicherà una settimana di programmazione ed iniziative speciali all’Europa, dal 17 al 23 novembre.
Leggi il resto di questo articolo » (43)

Buone (!!!) notizie per i guerrafondai gdp: Il Made in Italy spara sempre di più

15 novembre 2014

armiarmi2
” Nel decennio 2003-2012 l’Italia è il maggior esportatore al mondo di armi comuni, per oltre 3 miliardi di euro. Negli ultimi 5 anni l’export è cresciuto del 35,8%. Risulta dal Rapporto “Commerci di armi, proposte di pace”, l’annuario di Opal pubblicato in questi giorni. Il problema è che vendiamo fucili e pistole anche in Paesi dove non lo dovremmo fare. E il Parlamento? Sta a guardare. Anzi, a quanto pare, chiude gli occhi.
Leggi il resto di questo articolo » (70)

Sentenze nei giudizi di appello nei confronti delle pronunce del Giudice di Pace: si applica l’esenzione dall’imposta di registro

15 novembre 2014

giudicidipace9
“Nella Risoluzione n. 97 del 10 novembre 2014, l’Agenzia delle Entrate ha fornito dei chiarimenti in merito alla tassabilità ai fini dell’imposta di registro delle sentenze emesse a seguito di appello nei confronti delle pronunce del Giudice di Pace.
Leggi il resto di questo articolo » (70)

Toni minacciosi e sprezzanti non si addicono alle associazioni democratiche dei giudici onorari di pace

14 novembre 2014

dialogo
Toni minacciosi e sprezzanti non si addicono alle associazioni democratiche dei giudici onorari di pace che non condividono l’atteggiamento contraddittorio delle minacce e della conflittualità e ,contemporaneamente, della richiesta di incontri con il ministro della giustizia da parte di un’associazione ,che non rappresenta e non rappresenterà mai la totalità della categoria. Condividiamo invece il comunicato dell’Associazione Nazionale Magistrati che,pur nella mobilitazione della categoria, non indice scioperi facendo permanere una linea di dialogo costruttivo con il Ministro della Giustizia e soprattutto con il Governo ed il Parlamento.Anche le associazioni dei giudici di pace ed onorari ,che non hanno aderito agli ultimi scioperi ,hanno chiesto di incontrare il Ministro Orlando ,permanendo nella volontà di un dialogo e di una trattativa che non dichiarano conclusa.Il DDL governativo di riforma della magistratura onoraria potrà e dovrà essere emendato su proposta delle associazioni dei giudici onorari di pace se non verrà perso il dialogo con le forze politiche e governative.Sterili minacce guerrafondaie non sono condivisibili ed in ogni caso nel nostro congresso nazionale prossimo dibatteremo l’intera piattaforma sindacale e le strategie sindacali ,anche unitarie, per il superamento dell’attuale situazione di stallo e per l’attuazione della riforma della magistratura onoraria di pace.
__ Leggi il resto di questo articolo » (124)

Pubblicate con il D.M 10 novembre 2014 le sedi mantenute soppresse ed accorpate degli uffici dei giudici di pace italiani

14 novembre 2014

corsi per gdpPubblicate con il D.M 10 novembre 2014 le sedi mantenute soppresse ed accorpate degli uffici dei giudici di pace italiani.
Decreto Ministeriale 10/11/14 sulle sedi dei giudici di pace (126)

Giustizia: terminata prima serie di scioperi, i Giudici di Pace di un’unica associazione già sarebbero pronti a nuove proteste

13 novembre 2014

PROTESTA DEI GIUDICIDIPACE
Da una fonte di stampa on line apprendiamo una notizia che pubblichiamo perchè ci sorprende come sia possibile che si diffondano in rete notizie non corrispondenti alla realtà dei fatti e che tendano a far apparire una situazione di conflittualità permanente di quasi tutti i giudici di pace (80 per cento???) con il governo ( e che invero non supera il 10 o 15 per cento della categoria e nemmeno in tutte le sedi ) e dalla quale Unità Democratica gdpo ha da tempo preso le distanze . Si approfitta,purtroppo, della tesa attuale situazione sindacale italiana ,che vedrà attuarsi il 5 dicembre prossimo uno sciopero generale di otto ore proclamato dalla Cgil, per riproporre un apparente ostracismo alla volontà del governo e del ministro Orlando di porre rimedio alla pluriennale mancata attuazione della riforma della magistratura onoraria di pace e per far mantenere,quindi, una situazione di umilianti proroghe annuali o biennali per tutti i magistrati onorari, che ,a parole, gli stessi astensionisti seriali chiedevano di far cessare…

Leggi il resto di questo articolo » (178)

Giustizia. Pd: riaprire termini per uffici giudici di pace

13 novembre 2014

giudicedipace

“Il Partito democratico ha sostenuto e sostiene la necessità che vengano riaperti i termini perché i Comuni che sono stati nella impossibilità di farlo possano provvedere a ripresentare le proposte per tenere aperti gli uffici dei giudici di pace con le stesse modalità previste dalle legge di riordino della geografia giudiziaria, cioè senza oneri per lo Stato centrale. La ragione di questa esigenza risiede nel fatto che un anno fa diversi Comuni per vari motivi non furono nelle condizioni di poter presentare le domande con i requisiti previsti: casi di commissariamento, mancanza di tempo per raggiungere le volontà comuni, ecc., ecc..
Leggi il resto di questo articolo » (139)

ATTACCO A TOR SAPIENZA: SASSI E BOTTIGLIE CONTRO I MIGRANTI

12 novembre 2014

>>>ANSA/CONTINUA IL RECUPERO DELLE VITTIME, SBARCHI NON SI FERMANO

“Notte di tensione nel quartiere Tor Sapienza, alla periferia est di Roma. Circa duecento residenti sono scesi strada per protestare contro i 36 rifugiati ospitati nel centro di accoglienza di via Giorgio Morandi. Un raid punitivo, con tanto di sassaiola, urla e lancio di oggetti, organizzato in seguito a presunte violenze commesse da parti dei migranti su alcuni cittadini del quartiere.
Leggi il resto di questo articolo » (52)

Sulla riduzione del periodo massimo di trattenimento nei Centri di Identificazione ed espulsione

12 novembre 2014

cie_galeria
” Lo scorso 21 ottobre, la Camera ha approvato in via definitiva la Legge europea 2013 bis, che all’art. 3 contiene una riforma in tema di detenzione amministrativa per gli stranieri irregolari, che, passata sotto pressoché totale silenzio da parte dei media nazionali, rappresenta invece una svolta radicale rispetto ai più recenti indirizzi di politica legislativa in materia. Per la prima volta, da quando nel 1998 il Testo unico sull’immigrazione ha introdotto anche nel nostro ordinamento l’istituto della detenzione amministrativa per gli stranieri, il legislatore è intervenuto non per aumentare i limiti massimi della detenzione nei Centri di identificazione ed espulsione (come accaduto più volte in passato), ma per ridurli, ed in maniera assai significativa. Con la riforma qui in commento si passa da un massimo di 18 mesi, introdotto nel 2011, ad un termine improrogabile di 3 mesi, o addirittura di soli 30 giorni, quando l’espellendo abbia già trascorso almeno 3 mesi in carcere: il termine massimo di detenzione nei CIE è dunque stato ridotto di 6 volte, nelle ipotesi generali, e addirittura di 18 volte nei casi di stranieri già detenuti per altra causa.
egge_europea_2013bis
Leggi il resto di questo articolo » (31)

Regolarizzazione. Tar: “la procedura si deve concludere entro 30 giorni con un provvedimento espresso”

10 novembre 2014

stranierilascianoitalia
“Con la sentenza n. 201400127, il Tar della Lombardia ha accolto il ricorso presentato dalla cittadina straniera che aveva presentato, con il suo datore di lavoro, la domanda di emersione ad ottobre del 2012. L’interessata chiedeva di accertare l’illegittimità del silenzio da parte dell’Amministrazione oltre ad obbligarla a pronunciarsi sulla propria istanza.

I giudici hanno considerato che il ricorso era fondato ai sensi della Legge n. 241/1990 che prevede che il termine per il procedimento è di 30 giorni; questa Legge viene applicata nella fattispecie visto che il decreto legislativo n. 109/2012, lo stesso che ha dato luogo alla regolarizzazione, non prevedeva alcun termine speciale per la conclusione delle istanze. Per di più, la stessa Legge n. 241/1990 impone che la conclusione del procedimento amministrativo deve essere un provvedimento espresso, sia questo indistintamente negativo o positivo.
Leggi il resto di questo articolo » (53)

Vaticano: “Immigrati non sono sinonimo di intrusi”

9 novembre 2014

cie-ponte-galeria
“La sfida culturale delle migrazioni venga affrontata con l’assunzione di nuove reti di solidarietà contro l’esclusione e la miseria”
– “Migranti” non e’ sinonimo di “intrusi” o “irregolari”.
Lo ha ricordato il il presidente del Pontificio Consiglio della pastorale per i migranti e gli itineranti, cardinale Antonio Maria Veglio’, nel corso di una conferenza presso la Pontificia Universita’ Gregoriana e rilanciata dal quotidiano Vaticano, L’Osservatore Romano.
Leggi il resto di questo articolo » (38)

Unar conferma: gli stranieri delinquono meno degli italiani

9 novembre 2014

stranieririccardi
“La vulgata vuole che chi viene da fuori commetta più reati. Ma il nuovo Dossier Statistico Immigrazione 2014 rivela esattamente il contrario. Svelando numerose discriminazioni, anche sul fronte giudiziario
I luoghi comuni sull’immigrazione sono tanti. Ma tra quelli più gettonati, e che più influenzano la nostra vita quotidiana, c’è sicuramente “commettono più reati”. Talmente gettonato che sono nati addirittura siti internet appositi, come l’irriducibile tuttiicriminidegliimmigrati.com o voxnews. Questa volta, a discapito di chi la pensa così e accusa gli altri di “terzomondismo”, ci ha pensato il Centro Studi e Ricerche IDOS a smentire lo stereotipo. Anche quest’anno è infatti uscito il Dossier Statistico sull’Immigrazione per conto dell’Unar, l’ufficio nazionale anti-discriminazioni istituito dalla presidenza del Consiglio. Ogni anno, la ricerca mette a disposizione i dati più aggiornati sui flussi migratori verso l’Italia e sulla vita degli stranieri nel nostro Paese. E i numeri parlano chiaro: gli immigrati non sono più propensi degli italiani a commettere reati. Anzi, a quanto pare è esattamente il contrario.
Leggi il resto di questo articolo » (99)

Delibera dell’Assemblea Generale dell’ANM del 9/11/2014

9 novembre 2014

logo_anm
DELIBERA DELL’ASSEMBLEA GENERALE DELL’ANM a Roma del 9 novembre 2014:
chiede forti interventi nel settore dell’organizzazione, con una stabile disciplina della magistratura onoraria e la piena realizzazione dell’ufficio del processo
DELIBERA lo stato di mobilitazione, non escludendo le ulteriori forme di protesta che si rendessero necessarie rispetto a modifiche della responsabilità civile che incidano sulla indipendenza e sulla autonomia della magistratura;
CHIEDE un incontro urgente con il Governo, per essere effettivamente ascoltati, per presentare le proprie proposte in tema di giustizia e per avere serie e concrete risposte.
INDICE la convocazione, per il giorno giovedì 11 Dicembre 2014, di assemblee distrettuali pubbliche, nel corso delle quali sarà data lettura della presente delibera, con eventuale breve sospensione delle udienze.
INDICE la Giornata per la Giustizia, per il giorno di sabato 17 Gennaio 2015, con l’apertura dei tribunali alla cittadinanza e la realizzazione di momenti pubblici di riflessione e confronto, con
MOZIONE 9 NOVEMBREANM
Leggi il resto di questo articolo » (160)

I magistrati si riuniscono in Assemblea generale oggi 9 Novembre 2014.

9 novembre 2014

anm
L’Associazione Nazionale Magistrati oggi 9 novembre 2014 ha convocato l’assemblea generale pubblichiamo un articolo sull’evento.

“Le riforme che si vanno delineando sono lontane da quella rivoluzione che, secondo facili slogan, dovrebbe restituire alla giustizia piena efficienza e decoro. In più, tali progetti di riforme si uniscono a dichiarazioni pubbliche, che associano i ritardi della giustizia a una presunta scarsa produttività dei magistrati.
Leggi il resto di questo articolo » (142)

Muro di Berlino | Un crollo che ha cambiato il mondo

9 novembre 2014

Muro-di-berlino_04
Muro di Berlino | Un crollo che ha cambiato il mondo
Il 9 novembre di 25 anni fa cadeva il muro di Berlino, il muro della vergogna che per 28 anni ha diviso in due una città e il mondo. Da quel giorno, la storia è cambiata.
(70)

A Novara viceprocuratore onorario pur decaduto rimane in servizio?

9 novembre 2014

giudici
Pubblichiamo un articolo su una vicenda che ci auguriamo verrà chiarita con urgenza

“La voce circola da qualche settimana a Palazzo Fossati. Sembrerebbe che il vice procuratore onorario , ad incarico decaduto, per un po’ di tempo sia rimasto ugualmente in servizio. In pratica, a mandato scaduto e non ufficialmente rinnovato, avrebbe proseguito ad andare in udienza, presumibilmente su delega del procuratore capo . Che, da noi interpellato, ha preferito non rilasciare dichiarazioni. Una premessa.
Leggi il resto di questo articolo » (136)

La Corte di Strasburgo: “L’accoglienza dell’Italia ai rifugiati non garantisce il rispetto dei diritti umani”

9 novembre 2014

rifugiati
Pubblichiamo un importante articolo sull’attuale situazione italiana in tema di immigrazione come vista dalla Corte di Strasburgo.

“Si chiama “Regolamento di Dublino” ed è il punto critico delle politiche dell’Unione europea in materia di immigrazione. I suoi meccanismi sono all’origine di decisioni di grande rilevanza. In una certa misura anche della fine dell’operazione Mare Nostrum. Pochi giorni fa (il 4 novembre) la Corte europea ha emesso una sentenza che colpisce questa normativa al cuore. Una sentenza per certi aspetti rivoluzionaria. Ma andiamo con ordine.
Leggi il resto di questo articolo » (66)

Quanti tipi di razzisti ci sono in Italia? Il video

6 novembre 2014

“Quanti tipi di razzisti ci sono in Italia? Il video

L’irrecuperabile, il battutaro, l’ignorante… La carrellata da ridere (ma neanche troppo) del Terzo Segreto di Satira
Leggi il resto di questo articolo » (76)

Approvata la legge di conversione del D.L 132/14

6 novembre 2014

cameradeputati
Approvata definitivamente la legge di conversione del D.L 132/14
C 2681 Decreto Civile (453)

Sgomberata casa a Cremona con accompagnamento alla frontiera convalidato da giudice di pace

6 novembre 2014

vigili

“Sgomberata una casa occupata, espulsi quattro albanesi
All’alba, insieme ai vigili, è scattato il primo blitz in un’abitazione requisita dagli abusivi in via Belvedere

All’alba di mercoledì 5 novembre blitz delle forze dell’ordine in un’abitazione requisita dagli abusivi.
Leggi il resto di questo articolo » (61)

Giustizia: bando per neolaureati per stage Procura di Torino

6 novembre 2014

stage
” La Procura della Repubblica di Torino ha indetto un bando per neolaureati in giurisprudenza sotto i 30 anni per svolgere presso i suoi uffici un periodo di 18 mesi di formazione. Il bando prevede la possibilità di ospitare, per l’anno 2015, un massimo di 25 stagisti. Possono chiedere di partecipare allo stage i neolaureati in giurisprudenza che abbiano riportato una media di almeno 27/30 negli esami fondamentali del corso di laurea. Il Ministero della Giustizia potrà riconoscere, con decreto previsto dalla legge istitutiva dei tirocini, borse di studio fino a 400 € mensili (allo stato, però, tale decreto non è stato ancora emanato).
Leggi il resto di questo articolo » (133)

I giudici onorari di pace intervistati dalla TV La7 sulla riforma della magistratura onoraria

6 novembre 2014

Udgdp
La ribalta mediatica sui giudici di pace onorari continua in questi giorni per richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica sull’annoso problema della riforma della magistratura onoraria di pace che sta ricevendo una solidarietà anche dai giudici togati, come è accaduto durante una riunione in Tribunale a Roma, proprio il giorno dopo le brevi interviste della TV La7 ai rappresentanti delle associazioni stesse,che pur nel pluralismo delle posizioni (come è accaduto nelle ultime astensioni dalle udienze) potranno unitariamente raggiungere un obiettivo positivo per tutti :quello del riconoscimento concreto della loro funzione ormai insostituibile nella giurisdizione italiana in tutto il territorio nazionale degna di una vera riforma che dia stabilità, perequazione salariale,previdenza ,coordinamento e qualificazione professionale con aggiornamento ed informatizzazione totale dei processi a tutti i magistrati e giudici onorari di pace. (diego loveri)
Trasmissione L’aria che tira su La7 del 3 novembre 2014 (203)

Fiducia della Camera sul decreto legge n.132/2014:dichiarazione del Ministro della Giustizia

4 novembre 2014

orlando4
Il Ministro della Giustizia on.Orlando, quattro ore fa, ha così dichiarato:

“Con la fiducia della Camera sul decreto legge sul civile abbiamo il primo provvedimento del pacchetto giustizia che diventa legge e il testo pone le condizioni per affrontare l’arretrato civile, che e’ cospicuo, e anche per cambiare il processo civile, un passaggio che affronteremo con la delega in maniera più organica”.
Leggi il resto di questo articolo » (212)

Uno sciopero più mediatico che reale è solo contro la categoria dei magistrati onorari di pace

4 novembre 2014

bluff
Dopo la campagna mediatica posta in essere negli ultimi tempi sembrerebbe che tutti gli uffici dei giudici di pace italiani siano e/o saranno paralizzati da uno sciopero continuo e/o a scacchiera (una settimana si ed una settimana no) ma basta visitare gli uffici giudiziari italiani ed accorgersi del contrario. Non crediamo che giovi alla categoria dei magistrati onorari di pace italiani tale strategia mediatica ,che non viene condivisa, nei fatti, dalla stragrande maggioranza dei giudici stessi, che continuano a lavorare quotidianamente con sacrifici personali crescenti , nella doverosa responsabilità di chi esercita una funzione giurisdizionale e che attende la riforma dal Parlamento , che è ormai alle porte, se non sarà però abbandonata dalla politica proprio a causa del bluff goliardico mediatico. Diciamo in coro che la smettano…e se ne assumano tutte le responsabilità politiche sindacali e giuridiche.
articolo del sito di Udgdpo (156)

Incompatibilità della professione forense con la funzione di giudici onorari di pace solo dopo l’attuazione dell’abolizione del cottimo e della stabilizzazione

3 novembre 2014

Udgdp In risposta ad alcune domande posteci da iscritti e simpatizzanti precisiamo che Unità Democratica giudici di Pace Onorari ha sempre chiesto, in relazione all’incompatibilità con la professione forense, che soltanto con l’attuazione di una riforma della magistratura di pace ed onoraria, che avesse introdotto l’abolizione del cottimo e la stabilizzazione dei giudici stessi, dovesse scattare eventualmente l’incompatibilità assoluta con la professione forense. Si permane,pertanto, nella convinzione che fino a quando tale riforma non fosse stata approvata dovesse permanere l’attuale situazione di compatibilità, come prevista dalla legge e dalle delibere del Consiglio Superiore della Magistratura, che si ripubblicano:
Leggi il resto di questo articolo » (287)

Intestazioni temporanee: Da oggi 3 novembre in vigore le nuove procedure

3 novembre 2014

auto
“Intestazioni temporanee:Dal 3 novembre in vigore le nuove procedure
Conto alla rovescia per l’obbligo di comunicare alla motorizzazione civile il reale utilizzatore di auto, moto e rimorchi, in vigore dal 3 novembre 2014. La norma, prevista dalla riforma del Codice della strada del 2010, attuata da un regolamento del 2012 e resa operativa dopo l’adeguamento informatico degli archivi della motorizzazione civile, riguarda i soggetti, persone fisiche o giuridiche, diverse dall’intestatario del veicolo che ne hanno la disponibilità per periodi superiori a 30 giorni. In pratica le aziende e i propri dipendenti, le società di noleggio e i loro clienti ma anche chi lo ha in virtù di un affidamento in custodia giudiziale e chi lo concede in comodato gratuito.
Leggi il resto di questo articolo » (151)

“Mare Nostrum non deve finire”. Lo hanno chiesto, con un appello i rappresentanti di quasi 30 associazioni italiane

2 novembre 2014

“Mare Nostrum non deve finire”. Lo hanno chiesto, con un appello i rappresentanti di quasi 30 associazioni italiane, a cui hanno aderito anche alcune personalità come Andrea Camilleri, Carlo Feltrinelli, Ascanio Celestini e Andrea Diroma. Un appello che gli stessi firmatari definiscono “disperato”, perché il dado sembra ormai tratto: Mare Nostrum chiude, l’Italia – e in particolare il ministro dell’Interno Angelino Alfano – non ha intenzione di proseguire, anche se non ci sono ancora decisioni formali da parte del Consiglio dei ministri. “Se l’operazione della marina italiana finirà, come ormai ci sembra deciso, l’unico risultato sarà che aumenteranno i morti in mare”, ha detto Filippo Miraglia, responsabile Immigrazione dell’Arci.
Leggi il resto di questo articolo » (51)

Finito Mare Nostrum: via alla missione Ue nel mar Mediterraneo

1 novembre 2014

marenostrum
Dopo la recente notizia data dal Ministro dell’interno della conclusione dell’operazione Mare Nostrum registriamo con rincrescimento la fine di una storica opera di soccorso che poteva continuare e pubblichiamo un articolo della stampa di oggi sull’argomento…
“Il bilancio di un anno dell’operazione Mare Nostrum parla di 558 eventi che hanno visto l’intervento della Marina militare italiana e di altre forze di soccorso; 100.250 persone soccorse, l’arresto di 728 scafisti, il sequestro di sei navi-madre, il salvataggio di decine e decine di migliaia di persone. Sono stati censiti 499 decessi durante Mare Nostrum, e 1446 sono i presunti dispersi in mare. Ci sono inoltre 192 cadaveri da identificare.
I dati sono stati forniti dal ministro dell’Interno, Angelino Alfano, nella conferenza stampa a Palazzo Chigi con il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, nel giorno di fine missione Mare Nostrum, che da oggi lascia il posto alla missione europea Triton guidata dall’agenzia Frontex. «Esprimo l’orgoglio italiano per questa operazione che ha salvato migliaia di vite. Se non ci fosse stata Mare Nostrum oggi non avremmo Frontex», ha detto Alfano.
Leggi il resto di questo articolo » (84)

Astensioni dalle udienze : no dai giudici onorari di pace di unità democratica gdpo

31 ottobre 2014

al lupo
Nella prossima settimana sembra che ci sia l’ennesima astensione dalle udienze proclamata da un’unica associazione di gdp contro il ministro Orlando ed il Governo, che “addirittura” vorrebbero approvare la tanto attesa riforma della magistratura onoraria di pace. Noi di Unità Democratica Giudici di Pace Onorari non aderiremo, coerentemente alla decisione relativa alle precedenti astensioni degli ultimi mesi, sia perchè riteniamo ancora aperta la trattativa con il Ministro della Giustizia on.Orlando, sia perchè la quasi totalità dei giudici di pace ed onorari non partecipa più alle astensioni (impropriamente denominate “scioperi”) dalle udienze, e se qualcuno ancora partecipa è solo per non contraddire i vertici dell’ associazione più che per propria convinzione.In ogni caso le previsioni di riuscita del c.d. sciopero sono di un completo flop e ce ne rammarichiamo perchè lo strumento di lotta sindacale è stato talmente fuorviato che utilizzarlo in futuro per la categoria sarà molto impervio e finirà,purtroppo, come con la famosa favola “al lupo,al lupo…” (d.l.) (140)

Il Senato ha approvato il ddl n. 1119 recante “modifiche alla legge 8 febbraio 1948 n. 47, al codice penale e al codice di procedura penale in materia di diffamazione

31 ottobre 2014

senatoroma
Il Senato ha approvato il ddl n. 1119 recante “modifiche alla legge 8 febbraio 1948 n. 47, al codice penale e al codice di procedura penale in materia di diffamazione, diffamazione a mezzo stampa o altro mezzo di diffusione, di ingiuria e di condanna del querelante”. Novità in materia di diffamazione per i quotidiani on-line, ingiuria e nuove norme a tutela del diffamato. Il testo torna ora alla Camera. (122)

Rapporto dell’International Commission of Jurists documenta giustizia “precaria” per gli immigrati in Italia

31 ottobre 2014

Cie-Milo
“L’ICJ ha pubblicato oggi il rapporto di una visita in Italia che esamina l’efficacia del sistema giuridico italiano nell’assicurare l’accesso alla giustizia per immigrati irregolari che contestano i loro ordini di espulsione o trattenimento amministrativo.
Italy-Undocumented-justice-Publications-mission-report-2014-ITA
Italy-Undocumented-justice-Publications-mission-report-2014-ENG
Leggi il resto di questo articolo » (107)

A Civitavecchia : arrivano i fascicoli dei Giudici di Pace di Bracciano e Fiumicino

31 ottobre 2014

civitavecchia
A Civitavecchia : arrivano i fascicoli dei Giudici di Pace di Bracciano e Fiumicino

(91)

Lecce, sentenza: photored non validi e il giudice di pace annulla la multa

31 ottobre 2014

photored2photored
“Due i motivi per i quali il giudice ha accolto il ricorso dell’automobilista multato: il photored deve essere segnalato e la multa contestata immediatamente.
La presenza del dispositivo va per legge segnalata e la contestazione deve essere immediata. Questi i motivi per i quali il giudice di pace ha deciso di annullare una multa notificata ad un automobilista leccese che era passato con il semaforo rosso.
Leggi il resto di questo articolo » (101)

CIR su “caso Sharifi et al. v. Italia e Grecia”: storica Sentenza della Corte di Strasburgo, bloccati i respingimenti in Grecia

26 ottobre 2014

copy

Immigrazionerespingimenti
Sul Caso Sharifi e sui respingimenti pubblichiamo un articolo tratto da sito del Consiglio Italiano dei Rifugiati ed in coda ciò che aveva detto l’allora sottosegretario del Ministro dell’Interno divenuto successivamente ministro della giustizia sen.Nitto Palma

” Il CIR accoglie con grande soddisfazione la Sentenza del 21 ottobre 2014 della Corte dei Diritti Umani di Strasburgo in cui l’Italia viene condannata per espulsioni collettive verso la Grecia, nonché per aver esposto i ricorrenti al rischio di subire trattamenti inumani in Afganistan. La Corte rileva inoltre una violazione del diritto a un ricorso effettivo, diritto sancito dalla Convenzione Europea. Per quest’ultimo motivo viene condannata anche la Grecia. Nella motivazione della sentenza il CIR viene più volte citato in considerazione del fatto che durante il periodo in questione, 2007/2008, gestiva dei servizi di informazione presso i porti di Ancona, Bari, Brindisi e Venezia.

Leggi il resto di questo articolo » (117)

Corte Costituzionale:un commento sulla sentenza n.238/2014

26 ottobre 2014

crimininazisti
Pubblichiamo volentieri un articolo del Magistrato di Cassazione dr.Domenico Gallo sulla sentenza della Corte Costituzionale n.238/2014 che ha innovato le interpretazioni della stessa Corte in materia di diritto internazionale.

“Diritto è giustizia
Il 22 ottobre 2014 è una data storica, segna il punto più alto, raggiunto nel nostro ordinamento, della giurisdizione come funzione di garanzia dei diritti fondamentali. La sentenza n. 238/2014 della Corte Costituzionale travolge le consuetudini accomodanti e la ragione di Stato nelle relazioni internazionali, ripristinando la prevalenza del diritto sulla forza. Questo risultato straordinario è frutto di una sinergia virtuosa fra giurisdizione ordinaria e giurisdizione costituzionale, che ha consentito di superare gli ostacoli frapposti dalle Cancellerie.
Ma andiamo per ordine. I crimini di guerra, commessi dalle truppe naziste ai danni di cittadini italiani, hanno lasciato una scia di sangue e di diritti rimasti privi di tutela.
cortecostituzionale238
cortecostituzionale238 (1)
Leggi il resto di questo articolo » (445)

UNO SCIOPERO BLOCCA TRE PROCESSI PER VIOLENZA SESSUALE. Braccia incrociate per i Got, udienze slittano al 2015

26 ottobre 2014

scioperonorari
“Sciopero dei got (giudici onorari tribunale): slittano ad anno nuovo tre processi per violenza sessuale. Per uno, era prevista la discussione con relativa sentenza da parte del collegio penale del tribunale di Spoleto che, però, visto la mancanza del magistrato , non si è potuto formare. Rinviati d’ufficio al 12 febbraio 2015. Dovrà attendere ancora quattro mesi una ragazza residente in un piccolo Comune della Valnerina che accusa il suo ex di averla violentata. L’imputato, un trentenne, è accusato di aver costretto lex fidanzata, a rapporti sessuali non consenzienti, arrivando persino a minacciarla qualora lei si fosse rifiutata. Gli episodi sarebbero andati avanti, a intervalli più o meno lunghi, per ben 4 anni, generando nella giovane stando al quadro accusatorio, ancora tutto da provare uno stato di paura e ansia.
Leggi il resto di questo articolo » (114)

L’operazione Mare nostrum va mantenuta

25 ottobre 2014

marenostrum
In una intervista della giornalista Raffaella Cosentino il problema degli scafisti e l’operazione Mare Nostrum
(91)

Sondaggio Datamedia: fiducia in Renzi in aumento, e’ al 52%

24 ottobre 2014

renzi8

“Sette giorni fa era al 50%. Delrio il piu’ apprezzato nel Governo – Secondo l’ultimo sondaggio realizzato da Datamedia Ricerche, istituto diretto da Natascia Turato, per Il Tempo, la fiducia nel premier Renzi aumenta di 2 punti percentuale rispetto alla scorsa settimana, passando dal 50% al 52%. Rimane invece stabile quella per il Governo che si attesta al 48%. Fra i componenti dell’esecutivo al primo posto Graziano Delrio con il 47%. Ultimi a pari merito cinque ministri: Angelino Alfano, Dario Franceschini, Stefania Giannini, Federica Guidi e Maria Carmela Lanzetta: tutti al 17%. Leggi il resto di questo articolo » (96)

Decreto sulla giustizia civile ,approvato dal Senato : Ostia avrà di nuovo il Giudice di Pace

24 ottobre 2014

giudice di pace ostia
“Nel ‘nuovo’ decreto sulla giustizia civile spunta una norma che in realtà c’entra ben poco con il provvedimento e cioè quella che prevede l’istituzione, o meglio il ritorno, dell’ufficio del Giudice di Pace di Ostia e il ripristino di quello di Barra.
La novità non passa inosservata e gli uffici di via Casana possono così tornare operativi. E tra le opposizioni c’è chi fa notare la curiosa coincidenza tra questa misura inserita all’ultimo momento nel testo e la richiesta avanzata il 21 ottobre anche attraverso una nota ufficiale dall’ex M5S ora iscritta al gruppo Misto, che il 29 agosto aveva annunciato pubblicamente il ritorno a Ostia dell’ufficio del giudice di pace dopo aver incontrato il ministro Orlando. “Sono pronta a votare la fiducia al maxiemendamento sulla riforma della giustizia civile – aveva dichiarato il 21 ottobre – se il testo contemplera’ l’istituzione della sede autonoma del giudice di pace a Ostia”.
Leggi il resto di questo articolo » (352)

MIGRANTI, CORTE EUROPEA CONDANNA L’ITALIA: “NO ALLONTANAMENTI COLLETTIVI”

22 ottobre 2014

respingimenti

“Mentre nelle piazze italiane sfila la destra xenofoba la Corte Europea condanna l’Italia per aver respinto in Grecia 32 profughi afghani, due sudanesi e un eritreo. Tutti gli episodi risalgono al 2008-2009. Nella sentenza delle seconda sezione, titolata “Affaire Sharifi e altri”, richiesta numero 16643/09, la Corte esplicita che è illegittimo il respingimento collettivo, anche se tra Paesi membri. “La Corte non solo chiarisce i principi dei respingimenti tra Stati membri, ma aggiunge che ogni allontanamento deve essere individuale”, spiega Chiara Favilli, professore associato di diritto dell’Unione europea all’Università LUMSA di Roma e socia Asgi (Associazione studi giuridici sull’immigrazione).
Leggi il resto di questo articolo » (111)

CIE: approvata definitivamente dalla Camera nella Legge Europea 2013 bis la riduzione a TRE mesi dagli attuali 18 mesi del periodo massimo di trattenimento degli stranieri

22 ottobre 2014

cie88
E’ con viva soddisfazione che diamo la notizia che è stata approvata ieri definitivamente dalla Camera nella Legge Europea 2013 bis la riduzione a TRE mesi dagli attuali 18 mesi del periodo massimo di trattenimento degli stranieri nei Centri di Identificazione ed Espulsione italiani.L’emendamento era stato presentato dai senatori del Partito Democratico Manconi e Lo Giudice.
UNITA’ DEMOCRATICA GIUDICI DI PACE ONORARI (90)

Tirocinio : cinque posti per il Tribunale di Ravenna

22 ottobre 2014

tirocinio
E’ indetto un concorso di cinque posti per l’ammissione ad un periodo di formazione teorico-pratica presso il Tribunale di Ravenna
II concorso è riservato ai laureati in giurisprudenza all’esito di un corso di durata almeno quadriennale, in possesso dei requisiti di onorabilita’ di cui all’art. 42 ter, 2° comma lett. g), del regio decreto 30 gennaio 1941 n. 12, che abbiano riportato una media di almeno 27/30 negli esami di diritto costituzionale, diritto privato, diritto processuale civile, diritto commerciale, diritto penale, diritto processuale penale, diritto del lavoro e diritto amministrativo, un punteggio di laurea non inferiore a 102/110 e che non abbiano compiuto i 28 anni di eta:il tirocinio, che iniziera’ nel novembre 2014, avra Ia durata complessiva di diciotto mesi e puo essere svolto una sola volta. Per l’accesso al tirocinio i soggetti interessati devono presentare, entro il 5 novembre 2014,
Leggi il resto di questo articolo » (103)

Polizia Stradale di Senigallia : ‘Estate con più incidenti provocati da alcol e droghe’

22 ottobre 2014

sinistristradali
“Crescono gli incidenti stradali e aumentano quelli provocati da chi si mette alla guida ubriaco o sotto l’effetto di droghe. Nell’estate appena trascorsa i sinistri stradali sono sono aumentati del 35%, rispetto al 2013, con un incremento dei mortali del 200%.
Leggi il resto di questo articolo » (76)

Nota del ministro Orlando sullo sciopero in corso di alcune associazioni di magistrati onorari conferma Unità Democratica Giudici di Pace Onorari

21 ottobre 2014

orlando8
Confermata in una nota del Ministro Orlando la versione data da Unità Democratica Giudici di Pace Onorari sugli strani motivi degli scioperi in atto,trascorsi e futuri…
Dice il Ministro Orlando:
“Lo sciopero promosso da alcune associazioni della magistratura onoraria in merito alla riforma promossa dal Governo mi lascia francamente sorpreso”. Lo afferma
in una nota il ministro della Giustizia . “Come in
più occasioni affermato, il Ministero sta lavorando per
accompagnare a tale riforma una normativa che affronti il tema
della previdenza e delle retribuzioni, auspicata da anni e ad
oggi ancora non realizzata. Altresì non corrisponde al vero il
fatto che si parlerebbe di una mera proroga più lunga rispetto
alle precedenti”.
Leggi il resto di questo articolo » (522)

Grave ed improvviso guasto del nostro sito per cause ignote in coincidenza con il comunicato sulla non adesione allo sciopero dei magistrati onorari

21 ottobre 2014

hacker
Dobbiamo registrare un nuovo ed inspiegabile malfunzionamento del sito da ieri mattina a poche ore fa risolto grazie all’opera preziosa dei tecnici dell’hosting dell’Ergonet, che hanno risolto con bravura ma con difficoltà l’inconveniente misterioso ,e che ringraziamo pubblicamente.
Purtroppo c’è da rimarcare la coincidenza del predetto guasto con il nostro comunicato di non adesione allo sciopero dei magistrati onorari della nostra associazione ,dopo la diffusione scorretta di notizie allarmanti e false sulla non disponibilità del ministro della giustizia Orlando che avrebbe promesso la stabilità ai giudici onorari nel mese di giugno scorso e se la sarebbe rimangiata a settembre.Gli stessi hanno manifestato in varie parti di Roma e si sono fatti ricevere dall’ANM per riproporre istanze fuorvianti ed assurde, come se gli interlocutori governo e parlamento non contassero affatto nell’attuazione della riforma della magistratura onoraria di pace ,che in realtà non vogliono affatto per mantenere la situazione odierna che diventa sempre più grave negli uffici giudiziari di tutta Italia. (160)

CONGRESSO NAZIONALE DI UNITA’ DEMOCRATICA GIUDICI DI PACE ONORARI

18 ottobre 2014

Udgdp
E’ convocato il Congresso Nazionale di Unità Democratica Giudici di Pace Onorari che si svolgerà a Roma nei giorni 30-31 gennaio 2015 con le modalità ed i tempi previsti dallo Statuto.
Seguiranno le pubblicazioni del calendario dei lavori, dei documenti e dei vari adempimenti congressuali.
Roma 18/10/2014
IL Presidente
D.LOVERI (150)

Manipolazione e proclamazione di scioperi

15 ottobre 2014

manipolazione
Siamo sottoposti ad una campagna mediatica che coinvolge anche la magistratura onoraria di pace negli ultimi tempi.Vengono proclamati scioperi a cadenza quindicinale e ad oltranza fino a data indeterminata con battage mediatici , agenzie stampa a tappeto,interviste televisive ,creazione di gruppi in network ,catene di mailing list collegate a semplici accessi a siti,millantati crediti in ambienti parlamentari ,con passaparola di provvedimenti inesistenti infarciti di mezze verità ,tese a suscitare indignazione e preoccupazione nella categoria con presagi foschi di una apocalittica fine di tutti i giudici o magistrati onorari di pace…facebook imperversa dovunque anche in pagine di movimenti politici rappresentati in Parlamento, attualmente all’opposizione, che sostengono la gratuità delle prestazioni dei magistrati onorari di pace …cui prodest???
Dall’e -book “manipolazione di massa” (284)

Riforma giustizia non piace ad Anm, ma avvocati plaudono a Orlando e Pd Standing ovation per il guardasigilli al congresso nazionale forense di Venezia

13 ottobre 2014

orlando8
” Sono finiti i tempi in cui l’Anm polemizzava con Silvio Berlusconi e gli avvocati sugli scranni del Parlamento non si sprecavano in applausi al centrodestra. Oggi le parti sembrano invertite: il sindacato dei magistrati prima non gradisce le esternazioni del premier sulle inefficienze del sistema giudiziario dovute alle troppe ferie dei togati, poi convoca (poche ore fa) “un’assemblea generale straordinaria e urgente” per discutere della riforma prospettata dal governo Renzi, che “mortificherebbe il ruolo del magistrato e ne comprimerebbe l’indipendenza e la libertà d’informazione”, secondo le parole del presidente Rodolfo Sabelli. A prendere grandi applausi dagli avvocati, ora è il ministro della Giustizia Andrea Orlando.
Leggi il resto di questo articolo » (338)

In campo l’Atletico Diritti

12 ottobre 2014

atletico-diritti-sul-campo-bd_1108495
“La squadra, che nasce a Roma, è composta da migranti, detenuti, ex detenuti e studenti. Giocherà in terza categoria. L’iniziativa nasce da una collaborazione fra l’associazione Antigone, Progetto Diritti e Università Roma Tre.

Dietro le sbarre italiane si continua a star male, con una sofferenza che sembra unire i detenuti alle stesse guardie. Lo dicono le cronache delle ultime settimane. In settembre, un poliziotto penitenziario del carcere di Saluzzo si è sparato prima di trascorrere una giornata di permesso al mare con la moglie e i due figli. A Poggioreale (Napoli), un sessantatreenne italiano si è impiccato nel bagno della cella; stessa scena successa al Bancali di Sassari negli stessi giorni. E il mese era iniziato con un trentottenne che a Pisa si era tolto la vita con un laccio rudimentale, a quattro mesi dalla fine della pena.
Leggi il resto di questo articolo » (111)

Stabilizzazione precari: la Corte di Giustizia europea si pronuncerà il prossimo 26 novembre 2014

12 ottobre 2014

Precari 14

flcgil.it attesa per la sentenza della Corte di Giustizia Europea sulla stabilizzazione nella scuola e nel pubblico impiego (257)

Questione Giustizia:Il protocollo sulla mediazione finalizzata alla conciliazione dell’Osservatorio Valore Prassi del Tribunale di Verona

12 ottobre 2014

questionegiustizia
Dal link di Questione e giustizia pubblichiamo
Il protocollo sulla mediazione finalizzata alla conciliazione dell’Osservatorio Valore Prassi del Tribunale di Verona

Da Questione Giustizia protocollo sulla mediazione finalizzata alla con… (147)

Parere del CSM sul D.L. 132/14 (la c.d. riforma della giustizia civile)

11 ottobre 2014

csm
” parere del CSM sul D.L. 132/14 (la c.d. riforma della giustizia civile)
I TRE PUNTI DELLA DISCUSSIONE.
Credo che, tenuto conto dei contenuti del decreto legge n.132, l’oggetto di questa sintetica esposizione, la nostra discussione e la relativa delibera finale possano articolarsi su tre punti:
a) i mezzi alternativi di risoluzione del contenzioso civile in vista di una accelerazione dello smaltimento dei notevoli carichi di lavoro;
b) le modifiche specifiche in materia di esecuzione civile
c) gli interventi in materia di ordinamento giudiziario, sospensione feriale della attività giudiziaria, ferie dei magistrati
Leggi il resto di questo articolo » (352)

Via all’operazione “Mos Maiorum” contro l’immigrazione illegale

11 ottobre 2014

palermomigranti
“Ma Barbara Spinelli, europarlamentare di Altra Europa, gruppo GUE/NLG, critica l’intervento: “Popolazioni già rese fragili, saranno spinte ancor più nella clandestinità e nella dipendenza da protezioni di natura mafiosa”

Dal 13 al 26 Ottobre 2014 verrà implementata l’operazione congiunta “Mos Maiorum” (in latino vuol dire “come facevano gli antenati”) nel quadro della Presidenza Italiana del Consiglio dell’Unione Europea. Secondo quanto delineato dal Consiglio europeo in un documento approvato il 10 luglio scorso, l’operazione persegue un duplice obiettivo. In primis si intende colpire i gruppi del crimine organizzato, indebolendone la capacità di favorire l’immigrazione illegale nell’Unione Europea. In secondo luogo, “Mos Maiorum” mira ad acquisire informazioni a scopo investigativo e di intelligence sia in merito alle rotte principali seguite dai migranti per entrare nell’area comunitaria, sia sul modus operandi seguito dai network criminali per contrabbandare persone verso il territorio europeo. Il progetto congiunto è gestito dalla Direzione centrale dell’immigrazione e della polizia delle frontiere del ministero degli interni italiano e FRONTEX.
Leggi il resto di questo articolo » (159)

Cassazione: l’ordinanza sul caso Shalabayeva

11 ottobre 2014

shalabayeva9
Dall’esame dell’ordinanza della Cassazione oltre ad una disamina completa del caso Shalabayeva si evincono chiaramente due principi di diritto che d’ora in poi i giudici di pace in sede di convalida dei trattenimenti nei Cie non potranno non considerare :1) “Sussiste nel cittadino straniero l’interesse ad ottenere l’annullamento del decreto di convalida del trattenimento seguito a provvedimento espulsivo revocato in autotutela dall’autorità procedente sia per il diritto al risarcimento derivante dall’illegittima privazione della libertà personale, sia al fine di eliminare ogni
impedimento illegittimo al riconoscimento della sussistenza delle
condizioni di rientro e soggiorno nel nostro territorio”
.
2) “Il sindacato giurisdizionale sul provvedimento di convalida del
trattenimento del cittadino straniero non deve essere limitato alla
verifica delle condizioni giustificative dell’adozione della misura
indicate nell’art. 13, comma 4 bis e 14 primo comma d.lgs. 286 del
1998, nella formulazione attualmente vigente, ma deve essere
esteso oltre che all’esistenza ed efficacia del provvedimento
espulsivo anche alla verifica della sussistenza di condizioni di
manifesta illegittimità del medesimo, in quanto indefettibile
presupposto della disposta privazione della libertà personale”
. cassazioneshalabayeva (107)

Catania, racket del pizzo tra i migranti: si paga anche per dormire in strada

11 ottobre 2014

catania
“Catania, racket del pizzo tra i migranti: si paga anche per dormire in strada
Ha il benestare della mafia locale, gli stessi immigrati taglieggiano i connazionali rimasti fuori dal sistema di accoglienza, e non solo. Chi non ha i soldi per pagare è costretto a prostituzione e spaccio. La denuncia del Centro Astalli: “Nessuno parla, per paura” Leggi il resto di questo articolo » (101)

I Lavori della Commissione Giustizia del Senato sul D.L.n.132/14

11 ottobre 2014

senatoroma
Commissione Giustizia del Senato (171)

Intervento del Ministro della Giustizia Orlando al Congresso Nazionale Forense di Venezia

11 ottobre 2014

orlandoforense
(198)

Premio Nobel per la pace a Malala e Satyarthi

11 ottobre 2014

Nobel Peace Prize 2014malala5
“La giovane e coraggiosa studentessa pachistana, Malala Yousafzai, ed un attivista indiano da decenni impegnato a liberare i bambini dalla schiavitù, Kailash Satyarthi, si sono divisi il Premio Nobel per la Pace annunciato dal Comitato dei ‘saggi’ di Oslo. Dopo tre anni di designazioni non fortissime dal punto di vista mediatico, la scelta 2014 è stata senza dubbio più efficace: una musulmana di 17 anni, che un attentato talebano ha trasformato in simbolo dei diritti delle donne, e un operatore sociale hindu di 60 anni, forse meno noto, ma che in anni di lotta nonviolenta ha salvato almeno 80.000 bambini-schiavi.
nobel per la pace a Malala
Leggi il resto di questo articolo » (99)

Le donne che fanno sorridere il mondo, e le aggressioni nei loro confronti. Due luoghi contrapposti: ROMA, 11 Ottobre 2014 Casa internazionale delle Donne

11 ottobre 2014

15x21 fronte_rev1
15x21 retro_rev1
COMUNICATO 1010201411 OTTOBRE – CONVEGNO CASA INTERNAZIONALE DELLE DONNE

Organizzato da: Giuristi Democratici/IADL, Fondazione Delle Donne Libere Internazionale, Movimento internazionale delle donne curde, Casa Internazionale delle Donne, Associazione donne, diritti, giustizia, Associazione Senza Confini, UIKI Onlus
PRATICARE LA LIBERTA’
CONTRO LA GUERRA SENZA FINE DEL SISTEMA PATRIARCALE:
DONNE CURDE IN IRAK, SIRIA, EUROPA
Le donne che fanno sorridere il mondo, e le aggressioni nei loro confronti.
Due luoghi contrapposti: Şengal sotto controllo dell’ISIS, scenario dove si consumano femminicidi di massa, e Rojava, i territori della rivoluzione femminile
ROMA, 11 Ottobre 2014
h. 9,30-18 Casa internazionale delle Donne
Via della Lungara 19 AULA Lonzi
(107)

Doppie file: arriva lo street control a Roma

11 ottobre 2014

mappastreet1

È la mappa che suddivide i settori di intervento dove verranno usati i nuovi street control, le telecamere da 45 multe l’ora (compresa la compilazione manuale del verbale elettronico) in dotazione da ieri a dieci equipaggi per turno della polizia locale Roma Capitale. Un reticolo di arterie e vie secondarie studiato a tavolino dal comandante generale, Raffaele Clemente, che traduce dalla carta alla strada il famoso Piano di fluidificazione del traffico, voluto dal sindaco Ignazio Marino.
Leggi il resto di questo articolo » (102)

Vite Migranti: voci racconti e cronache di un’umanità in fuga

11 ottobre 2014

Galizia-e-Calabria-terre-di-migranti-04Le puntate vite migranti (110)

Mos Maiorum: preoccupazione di Unità Democratica Giudici di Pace Onorari

11 ottobre 2014

immigrazione-al-via-mos-maiorum-il-13-ottobre
Unità Democratica Giudici di Pace Onorari esprime viva preoccupazione per l’operazione di polizia Mos Maiorum che traccia una divisione netta da Mare Nostrum a Frontex in una situazione che partita da numerosi soccorsi nel rispetto dei diritti umani degli ultimi mesi passerà ad una vera e propria operazione di polizia, che vi si potrebbe contrapporre in una indiscriminata “caccia all’untore” di manzoniana memoria ,anche se originata da intenti di lotta alla criminalità internazionale di sfruttamento dell’immigrazione ,per cui chiede che vi sia un rigoroso controllo e che siano rispettati i diritti umani con tutte le dovute cautele e le garanzie costituzionali.
Pubblichiamo articoli della stampa estera ed italiana sull’argomento:
Leggi il resto di questo articolo » (159)

Immigrati: soccorso barcone con 207 persone a bordo

11 ottobre 2014

ITALY-IMMIGRATION-REFUGEES
” Proseguono nel Mediterraneo le operazioni di soccorso di migranti nell’ambito dell’operazione Mare Nostrum. Un barcone con a bordo 207 persone è stato intercettato la notte scorsa nel Canale di Sicilia dalla nave “Chimera” della Marina Militare. Tra i migranti, che sono stati trasbordati sul mezzo militare, c’erano
Leggi il resto di questo articolo » (90)

Volontari in servizio in procura: firmato protocollo

9 ottobre 2014

CarabinierI9
“I volontari dell’Associazione Nazionale dei carabinieri di Lucca aiuteranno la Procura di Lucca a risistemare l’archivio. Grazie ad un accordo che è stato siglato ufficialmente l’8 ottobre, la Procura di Lucca potrà usufruire di un aiuto concreto da parte di tre volontari messi a disposizione dall’Associazione Nazionale dei Carabinieri di Lucca. “E’ dal 1996 che non ci sono concorsi per nuove assunzioni – commenta il procuratore capo Aldo Cicala – e siamo davvero in carenza di personale in questo momento. Grazie alla disponibilità dell’Associazione Nazionale dei Carabinieri e al contributo della Fondazione Banca del Monte, potremo adesso avvalerci di un aiuto tangibile per mettere in ordine il nostro archivio”. Il protocollo di intesa tra l’associazione nazionale dei Carabinieri di Lucca, la Procura della Repubblica di Lucca e la Fondazione Banca del Monte di Lucca per lo svolgimento dell’attività di volontariato presso gli uffici della Procura della Repubblica è stato firmato

Leggi il resto di questo articolo » (109)

Medu: arriva il rapporto sui Centri di identificazione ed espulsione

8 ottobre 2014

ciemedici
Pubblichiamo un articolo molto interessante sui CIE italiani dei quali non solo il MEDU ma anche Unità Democratica Giudici di Pace Onorari ne chiede la chiusura ed in particolare UDgdpo ha chiesto al Ministro della Giustizia Orlando , nell’ultimo incontro, di destinare i fondi relativi al mantenimento dei CIE soppressi a favore dei giudici onorari di pace ed alla relativa riforma imminente…

“Arriva puntuale il rapporto dei Medici per i diritti umani sui Centri di identificazione ed espulsione (Cie).Un report che traccia la situazione dell’attuale sistema mettendo in evidenza luci ed ombre.
Cosi ecco che Medu evidenzia: La riduzione dei tempi di permanenza nei Cie è una “positiva inversione di tendenza” ma tali provvedimenti risultano comunque “insufficienti a superare l’attuale sistema dei CIE che, al di là di ogni ragionevole dubbio, si è rivelato in sedici anni del tutto fallimentare sia dal punto di vista della tutela dei diritti umani sia nel contrasto dell’immigrazione irregolare”.
Leggi il resto di questo articolo » (121)

Immigrazione e Fisco: La cartella esattoriale dev’essere notificata nella lingua parlata dallo straniero almeno nella parte impositiva

8 ottobre 2014

cartella
“Immigrazione e Fisco. La cartella esattoriale dev’essere notificata nella lingua parlata dallo straniero almeno nella parte impositiva
Non è necessaria la traduzione integrale, ma dev’essere garantito il diritto di difesa al contribuente di nazionalità straniera. L’assenza di contraddittorio rende l’atto illegittimo. Il Fisco non può esimersi dal rendere effettivo e concreto il diritto di conoscenza dell’atto da parte del contribuente straniero, quantomeno nella parte impositiva, non occorrendo la traduzione integrale dell’atto. L’importante ed innovativo principio di diritto è stato espresso dalla Commissione Tributaria Provinciale di Roma in una sentenza 17702/14 particolarmente significativa in tema di diritti dei cittadini stranieri. Leggi il resto di questo articolo » (92)