Ultim’ora-Ministero della Giustizia :convocate UDGDPO e le altre associazioni della magistratura onoraria di pace

5 marzo 2015

ministerogiustizia2
Convocate Unità Democratica Giudici di Pace Onorari e le altre associazioni della magistratura onoraria di pace dal Capo di Gabinetto Giovanni Melillo del Ministro della Giustizia Orlando per una riunione il prossimo 10 marzo 2015 con all’ordine del giorno:” il ddl sulla Magistratura onoraria in discussione in Commissione Giustizia del Senato al fine di illustrare e discutere gli aspetti più rilevanti” (121)

Senato:in discussione nella II Commissione Giustizia la Riforma della Magistratura Onoraria

4 marzo 2015

senato5
Dalla Seconda Commissione Giustizia del Senato riunita oggi:
“Il presidente PALMA comunica che sarà iscritto all’ordine del giorno, a partire dalla seduta di oggi, il disegno di legge n. 1738, di iniziativa governativa, sulla riforma della magistratura onoraria. Nella seduta di oggi il relatore Cucca illustrerà il provvedimento in questione affinché si possa procedere alla congiunzione dell’esame di tale disegno di legge con quello degli altri disegni di legge, già all’esame di questa Commissione, aventi ad oggetto la medesima materia.”

(83)

Canale di Sicilia, dieci corpi di migranti recuperati da nave Dattilo Salvati 30 bambini e 50 donne.

4 marzo 2015

migranti66

“Canale di Sicilia, dieci corpi di migranti recuperati da nave Dattilo
Salvati 30 bambini e 50 donne. In arrivo oggi nell’isola un migliaio di profughi soccorsi nelle ultime 24 ore su cinque gommoni e due barconi. L’imbarcazione con le vittime attesa nel porto di Augusta
Leggi il resto di questo articolo » (28)

«Giudici, riforme per addetti ai lavori»

4 marzo 2015

avvocati10
“In una stagione di riforme della giustizia dalla responsabilità civile dei magistrati alla nuova disciplina che regola la difesa d’ufficio – quasi nessuno ha chiesto il parere dei diretti interessati, le vittime della malagiustizia. Lo domandiamo al presidente dell’Aivm, l’associazione che le rappresenta. «In generale – afferma – si tratta di un passo falso in un cammino lungo, è una riforma che sembra molto apprezzata e benvoluta dagli addetti ai lavori quali magistrati e avvocati. Ad esempio, la negoziazione assistita è stata resa obbligatoria e consegnata per intero ai legali, i quali, secondo la norma, saranno tenuti, per evitare il processo, a tentare la ‘conciliazione’ tra le parti. Ma che interesse ha l’avvocato a conciliare? E, a quel punto, le stesse parti, se già si sono rivolte ad un legale, vuol dire che non è stato possibile raggiungere un accordo. Di fatto si è proceduto a consegnare agli avvocati un’attività stragiudiziale, un’ulteriore concessione all’Avvocatura quale fonte di introiti certi. Una riforma della giustizia dovrebbe avere ad oggetto aspetti giuridici sostanziali e strutturali, non solo quelli procedurali, anche per consentire un’effettiva parità tra i poteri dello Stato».
Leggi il resto di questo articolo » (56)

Riforma magistratura onoraria: ddl iscritto all’odg della 2a Commissione del Senato

4 marzo 2015

Udgdp
Riforma magistratura onoraria: ddl iscritto all’odg della 2a Commissione del Senato della Repubblica.
Nella seduta del 3 marzo, in Commissione Giustizia si è decisa l’iscrizione all’ordine del giorno, a partire dalla seduta di mercoledì 4, del ddl n. 1738, di iniziativa governativa, in materia di riforma della magistratura onoraria.
Unità Democratica Giudici di Pace Onorari ,che ha aderito all’astensione dalle udienze dal 9 al 14 marzo, sottolinea la disponibilità del governo a sottoporre urgentemente la riforma della magistratura onoraria all’approvazione di uno dei due rami del Parlamento ,mentre due associazioni di giudici di pace hanno invece emanato comunicati , indetto manifestazioni pubbliche da sole ,diffidato ministro e capo del governo, senza consultare gli altri ,preferendo il negazionismo nei confronti delle altre associazioni ,come Unità Democratica gdpo ,che ha creduto e crede nell’unità della categoria di tutti i magistrati onorari di pace per poter affermare i principi dell’indipendenza ,dell’autonomia, dell’abolizione del cottimo, della continuità degli incarichi fino a 75 anni,della previdenza , della tutela dei diritti umani e della legislazione europea in materia di immigrazione.L’astensione dalle udienze per UDgdpo non è ,quindi,contro il Ministro della Giustizia o contro il Governo ma è contro la nomenklatura ministeriale che ha ,per l’ennesima volta, riproposto un testo normativo punitivo nei confronti di tutti i magistrati onorari di pace e che va emendato così come chiesto dall’ associazionismo unitario dei giudici di pace onorari.
Il ddl n.1738 di Riforma della Magistratura onoraria (77)

Il ricordo del giudice Federico Bisceglia

3 marzo 2015

giudicedipace
In ricordo del magistrato prematuramente scomparso pubblichiamo un articolo che lo commemora e che condividiamo.

“Federico Bisceglia
Una persona professionalmente preparata e pragmatica, legata al suo lavoro e alle tematiche ambientali in particolare. E’ stato questo il tratto comune delle dichiarazioni rilasciate dagli addetti ai lavori per commentare e ricordare il giudice Federico Bisceglia, in servizio presso la procura della repubblica del tribunale aversano di Napoli Nord, deceduto la notte scorsa in un incidente stradale nei pressi di Castrovillari, in Calabria, dove si stava recando per raggiungere la famiglia.
Leggi il resto di questo articolo » (47)

La commissione Diritti umani del Senato: “Inutili, disumani, costosi. Cie, sono superati”

2 marzo 2015

ciemodena
Pubblichiamo un interessante articolo sui Cie italiani visti dalla Commissione Diritti Umani.

” Costosi, inutili, peggiori del carcere. Il rapporto sui Cie (Centri di identificazione e di espulsione) elaborato dalla Commissione diritti umani del Senato è una condanna senza appello delle strutture istituite nel 1998 dalla Legge Turco-Napolitano col nome di Centri di permanenza temporanea e assistenza (Cpta) e poi diventati, nel 2011, “centri di espulsione”. Una lunga storia segnata da una serie di modifiche normative, spesso ispirate dall’esigenza politica di dar prova di una severità fine a se stessa (nel 2009 l’allora ministro Roberto Maroni disse che bisognava essere “cattivi” con gli immigrati irregolari) come l’allungamento fino a sei mesi della detenzione.
Leggi il resto di questo articolo » (37)

La nuova rivista di MD Questione Giustizia

2 marzo 2015

questionegiustizia
La nuova Questione Giustizia (25)

I video del seminario di Catania sull’Immigrazione organizzato da Magistratura Democratica

2 marzo 2015

(50)

Giustizia: quanto spende l’Italia per gli errori giudiziari? Nel 2014 ha risarcito 1,6 milioni

2 marzo 2015

errorigiudiziariristretti

“Mentre non si sopiscono le polemiche nella magistratura per la legge sulla responsabilità civile dei giudici, vale la pena ricordare che da due anni a questa parte, la relazione annuale presentata dalla direzione generale del ministero della Giustizia per il contenzioso e per i diritti umani inizia sempre allo stesso modo.
Leggi il resto di questo articolo » (48)

L’interrogazione alla Commissione europea sulla compatibilità dell’art. 21 Legge Professionale con il diritto comunitario

2 marzo 2015

avvocati2
“La riforma del sistema previdenziale forense introdotta dalla nuova legge professionale, che impone l’iscrizione obbligatoria alla Cassa di Nazionale di Previdenza e Assistenza e la corresponsione dei contributi a prescindere dalla capacità reddituale degli iscritti a pena della cancellazione dall’Albo, è stata portata all’attenzione delle istituzioni europee.
Leggi il resto di questo articolo » (51)

COMUNICATO di MD Sulla riforma della responsabilità civile “Non si può tacere di fronte alle falsità”

28 febbraio 2015

md2Udgdp
Pubblichiamo il comunicato di MD che condividiamo
COMUNICATO
Sulla riforma della responsabilità civile
“Non si può tacere di fronte alle falsità”
” I magistrati italiani hanno seguito, con senso di responsabilità istituzionale, i lavori parlamentari per la riforma della responsabilità civile.
Hanno contestato le norme introdotte perché finalizzate a intimidire i giudici, indurli a decisioni poco coraggiose, più favorevoli alle parti processuali “forti” e dotate dei mezzi per agire in giudizio nei loro confronti, meno attente ai diritti per le parti processuali più deboli.
Non possono tacere, però di fronte alla falsità che la riforma sia voluta dall’Europa, visto che in molti paesi europei nemmeno esiste la responsabilità civile dei magistrati.
Non possono tacere, però di fronte alla falsità che finalmente ora anche i magistrati paghino per i loro errori, visto che i magistrati sono sempre stati assoggettati a responsabilità penale, contabile, civile e disciplinare, anche troppo veementemente esercitata nei loro confronti.
Leggi il resto di questo articolo » (69)

Amnesty International contro Renzi e l’Ue su migranti, tortura e Rom

25 febbraio 2015

amnestyinternational
” L’Italia è finita nella lista nera del rapporto di Amnesty International per il 2014-2015. Tre essenzialmente i motivi, ormai ricorrenti, che riguardano l’assenza di una legge sulla tortura, il trattamento riservato alle popolazioni e la gestione degli immigrati.

La chiusura dell’operazione Mare nostrum ha prodotto «conseguenze ampiamente previste di nuove, tragiche morti in mare, nonostante il pieno dispiegamento dei mezzi e l’impegno della Guardia costiera italiana, lasciata pressochè sola dalla comunità internazionale», sostiene il direttore generale di Amnesty International Italia, nel corso della presentazione del Rapporto 2014-2015.
Leggi il resto di questo articolo » (54)

Responsabilità civile dei magistrati diventa legge: Orlando esulta, Mattarella preferisce il silenzio

25 febbraio 2015

magistraturaorlando9

“Una legge intimidatoria, un quarto grado di giudizio. Ma ve lo immaginate voi un magistrato antimafia che deve emettere un provvedimento di sequestro in fase cautelare nei confronti di un sospetto mafioso che è anche un colletto bianco, e sa che può rischiare la causa per responsabilità civile? Ecco, non si può immaginare”. Restano solo le parole del deputato Cinque stelle Alfonso Bonafede a criticare il disegno di legge che tra oggi e domattina diventa legge dello stato ed obbligherà la magistratura a molta cautela nell’esercizio della professione. Per dirla in altre parole, a non rischiare più di tanto se deve avviare un’indagine, iscrivere qualcuno al registro degli indagati, sequestrare, arrestare e rinviare a giudizio. Tutti gli altri, intorno, tacciono. O meglio, esultano. Per il ministro Guardasigilli “è un momento storico e la giustizia sarà meno ingiusta”. Per il viceministro Enrico Costa (Ncd) “si tratta della migliore evoluzione possibile rispetto alla legge Vassalli (che già regola la responsabilità civile, ndr) e all’autonomia e all’indipendenza della magistratura”.
Leggi il resto di questo articolo » (110)

Sì definitivo alle norme sulla responsabilità civile dei magistrati

25 febbraio 2015

cameradeputati
In apertura di seduta, la Presidente della Camera, Laura Boldrini, ha ricordato la figura di Sandro Pertini, di cui oggi ricorre il 25° anniversario della morte. Pertini è stato Presidente della Camera nella quinta e nella sesta legislatura e successivamente Presidente della Repubblica. E’ seguito un dibattito cui ha partecipato un rappresentante per gruppo.
Successivamente la Camera ha approvato in via definitiva la proposta di legge (C. 2738 e abb.) Disciplina della responsabilità civile dei magistrati (Approvata dal Senato).
Legge sulla responsabilità civile dei magistrati
Leggi il resto di questo articolo » (83)

Inail, in edilizia meno infortuni sul lavoro: un quinto sono stranieri

24 febbraio 2015

infortuni
“Netta flessione degli incidenti in uno dei settori di attività più a rischio. A rivelarlo è una relazione dell’Inail rispetto al settore edilizia.
Maschio, italiano, residente al Nord, di età compresa tra i 35 e i 49 anni, che ha di solito perso il controllo di un macchinario o di un utensile oppure è precipitato da qualche luogo sopraelevato.
Questo il profilo più ricorrente tra i lavoratori indennizzati in seguito a un infortunio avvenuto in edilizia. A tracciarlo è l’Inail, che sottolinea la netta flessione degli incidenti in uno dei settori di attività più a rischio. Negli ultimi cinque anni, infatti, le denunce di infortunio nelle costruzioni sono diminuite del 46,1%, passando dalle oltre 83mila del 2009 alle 45mila del 2013. Nello stesso arco di tempo anche gli indennizzi si sono quasi dimezzati, da 72mila a 38mila, con un calo percentuale del 46,7% che supera di quasi 20 punti quello registrato nell’industria e servizi (-27%). Questa riduzione è il risultato di un significativo e costante miglioramento nella prevenzione degli incidenti nei cantieri, ma riflette anche la grave crisi economica.
Leggi il resto di questo articolo » (47)

Anche in Spagna come in Grecia: Màlaga respinge il Cie

24 febbraio 2015

ciespagna
“Il 16 febbraio scorso la Commissione per i diritti sociali del Comune di Màlaga ha approvato, con l’accordo di tutte le forze politiche, un testo con cui si respinge l’apertura di un nuovo Centro di Identificazione ed Espulsione per migranti in città. La mozione, che sarà resa esecutiva nei prossimi giorni, è stata presentata dal Boureau of immigration su proposta dell’associazione Màlaga Acoge e della Piattaforma di solidarietà con gli immigrati.
Leggi il resto di questo articolo » (48)

L’uso del fischietto e la corretta intimazione dell’alt: giurisprudenza della Cassazione

24 febbraio 2015

vigili
” L’addetto alla vigilanza stradale, che intenda contestare una violazione al conducente di un autoveicolo, può intimare il segnale di alt con un fischietto, sempre che ne abbia accompagnato il suono con un gesto della mano, oppure che abbia richiamato l’attenzione del conducente, fissandolo con lo sguardo, per fargli intendere che l‘ordine era stato rivolto proprio a lui. Per ciò stesso, non riuscirebbe idoneo l’avviso somministrato alle spalle del conducente che abbia percepito il suono del fischietto ma non abbia visto l‘agente.
Lo ha precisato la II Sezione della Corte di cassazione con la sentenza n. 20873 del 2005 i cui contenuti hanno sovvertito la decisione di un Giudice di pace che aveva accolto il ricorso di un automobilista in opposizione ad un verbale notificatogli da una Polizia municipale.
Leggi il resto di questo articolo » (63)

Libia: video shock su migranti picchiati .Filmato mostra torture prima del viaggio verso l’Italia

24 febbraio 2015

tortura4
“Seminudi e inginocchiati di fronte ai loro aguzzini che li minacciano con i kalashnikov mentre altri attorno li colpiscono con secchiate d’acqua gelida. Sono le torture subite da alcuni rifugiati siriani in Libia che si erano affidati agli scafisti per arrivare in Italia. Lo rivela un video in esclusiva dal Daily Telegraph. Nel filmato si vedono anche i rifugiati che vengono frustati uno ad uno dagli scafisti prima di entrare all’interno di un edificio dove sono rinchiusi come prigionieri.”(fonte:ansa.it) (31)

Sinistri stradali: inopponibili al terzo trasportato le limitazioni del contratto assicurativo

24 febbraio 2015

incidente stradale2
” In un sinistro stradale, il terzo trasportato che avvii un’azione diretta contro l’assicurazione del proprietario del veicolo su cui viaggiava ha diritto ad essere risarcito per le lesioni subite anche se il conducente non era provvisto di patente idonea. E ciò anche qualora il contratto assicurativo escluda espressamente una tale ipotesi dal novero delle coperture, trattandosi di una eccezione a lui non opponibile in quanto terzo. Lo ha stabilito il Giudice di pace di Palermo, sentenza 14 novembre 2014 ”
Leggi il resto di questo articolo » (36)

Sbarcati, rinchiusi, sedati in “FarmaCie”: articolo di Left

24 febbraio 2015

cieleft
Articolo della Rivista Left sul Cie di Ponte Galeria (58)

L’Anm ha detto no allo sciopero

23 febbraio 2015

magistrati3

“L’Anm ha detto no allo sciopero contro il provvedimento sulla responsabilità civile dei magistrati, passa a maggioranza la posizione di Area e Unicost. Al termine di una giornata di discussione è dunque stata bocciata la linea dello sciopero proposto da Magistratura Indipendente, come auspicato dal ministro della Giustizia, Andrea Orlando. Dopo il dibattito e tre ore di riunioni a porte chiuse sono stati messi ai voti tre documenti oltre a quello di maggioranza e a quello di MI, la proposta di Autonomia e Indipendenza di sciopero bianco.
assemblea del CDC del 22 febbraio 2015 dell’Anm da Radio Radicale.it
Leggi il resto di questo articolo » (81)

Al Cie di Ponte Galeria di Roma : dopo le bocche cucite ,le vene tagliate

22 febbraio 2015

ciepontegaleria7
Pubblichiamo un articolo di Micromega sulla situazione attuale nel Cie di Ponte Galeria

“Tra le sbarre di Ponte Galeria: dopo le bocche cucite, le vene tagliate

Decine di volte ho scritto, in saggi e articoli, contro i lager di Stato o, se l’espressione vi sembrasse eccessiva, dei Guantanamo italiani. Ma altra cosa è essere messa brutalmente di fronte alla loro realtà materiale e umana, alla loro concreta essenza d’istituzione totale.
Leggi il resto di questo articolo » (57)

MIGRAZIONI “Morti alle frontiere dell’UE – Ci sono delle alternative!”

22 febbraio 2015

migranti7

“A Roma il 23-24 febbraio la conferenza internazionale organizzata
dalla Commissione delle chiese per i migranti in Europa (CCME)
e dalla Federazione delle chiese evangeliche in Italia (FCEI)
Sì ai corridoi umanitari per chi cerca protezione in Europa
“Morti alle frontiere dell’Unione europea – Ci sono delle alternative!” è il titolo della conferenza internazionale che si terrà a Roma il 23 e 24 febbraio prossimi, su iniziativa della Commissione delle chiese per i migranti in Europa (CCME) e della Federazione delle chiese evangeliche in Italia (FCEI). Per gli organizzatori della conferenza, a cui parteciperanno esponenti di chiese, della società civile e del mondo della politica, italiani ed europei, “la questione delle migrazioni nel Mediterraneo non è ancora stata affrontata con una risposta politica comprensiva”.
Leggi il resto di questo articolo » (49)

Successo a Catania del seminario “L’Immigrazione che verrà” svoltosi il 20-21 febbraio u.s.

22 febbraio 2015

convegno catanianconvegno catania2
Notevole successo del Seminario svoltosi a Catania “L’Immigrazione che verrà” organizzato da Area(Magistratura Democratica-Movimento per la Giustizia) nei giorni 20-21 febbraio u.s.
(In basso la registrazione della I giornata a cura di Radio Radicale)
(61)

Solidarietà ai giudici e ai pubblici ministeri argentini in memoria del magistrato Alberto Nisman

22 febbraio 2015

nisman

Unità Democratica Giudici di Pace Onorari, pubblicandolo,si associa al comunicato di MD

“Magistratura democratica, esprime la propria solidarietà ai giudici e ai pubblici ministeri argentini e manifesta il proprio sostegno alla manifestazione con cui sarà onorata la memoria del magistrato Alberto Nisman.
La cause della sua morte, avvenuta in circostanze oscure a soltanto un giorno dalla sua audizione davanti al Senato della Nazione in relazione a fatti che riguardano le massime autorità del Paese, debbono essere chiarite al più presto anche al fine di tutelare i valori della democrazia, della Repubblica e della indipendenza dell’amministrazione della giustizia.
Chiede alla Asociación Civil Justicia Democrática di far pervenire nelle forme opportune questo comunicato a tutti i giudici e pubblici ministeri argentini.” (61)

Riforma Forense 2015: ecco i nuovi requisiti per gli avvocati

22 febbraio 2015

avvocati10
Riforma Forense, nel 2015 arriverà ufficialmente il regolamento per l’accertamento dell’esercizio della professione di avvocato, come previsto dalla legge 247 del 2012. Partita Iva, minimo 5 affari l’anno e possesso della Pec: sono solo alcuni delle condizioni necessarie da rispettare per non essere cancellati dall’Albo.

Leggi il resto di questo articolo » (159)

Avvocati al posto dei notai: potranno redigere (alcuni) atti pubblici

22 febbraio 2015

avvocati
“Disegno di legge sulla Concorrenza: compravendite dal legale con scrittura privata autenticata. I passaggi immobiliari (vendite, donazioni, ecc.), non si dovranno più fare necessariamente dal notaio. A condizione infatti che – non si tratti di abitazioni – e il bene abbia un valore catastale non superiore a 100mila euro l’atto potrà essere stipulato davanti a un avvocato. È questa una delle più grosse novità contenute nel disegno di legge Concorrenza approvato dal Consiglio dei Ministri. Entrano, quindi, nel calderone degli atti che possono essere formalizzati allo studio legale, per esempio, le compravendite di piccoli negozi, garage, capannoni. I trasferimenti si perfezioneranno semplicemente con una scrittura privata autenticata redatta dall’avvocato o anche dal commercialista (non si tratterà quindi di un atto pubblico, ma l’atto avrà uguale valore ai fini traslativi).
Leggi il resto di questo articolo » (101)

Giustizia: Orlando accelera su responsabilità civile dei magistrati

21 febbraio 2015

magistrati3
” Dopo il via libera dato da Palazzo Madama a novembre scorso, il ddl sulla responsabilità civile delle toghe sarà in Aula alla Camera a partire da martedì pomeriggio (dalle 18-22) della prossima settimana per l’approvazione definitiva. Se necessario l’esame proseguirà mercoledì mattina, dalle 9 alle 14. Lo ha stabilito la conferenza dei capigruppo di Montecitorio, accogliendo le sollecitazioni del ministro della Giustizia Andrea Orlando a imprimere un’accelerazione al cammino del provvedimento.
Leggi il resto di questo articolo » (71)

Gli italiani hanno bisogno di ottimismo : figuriamoci i magistrati onorari di pace …italiani

21 febbraio 2015

ottimismo
Pubblichiamo un interessante articolo sull’ottimismo perchè riteniamo che anche i magistrati onorari di pace italiani abbiano bisogno oggi di tanto ottimismo per superare la grave impasse nella quale sono precipitati dopo l’amaro esito degli incontri delle loro associazioni con i rappresentanti del Ministero della Giustizia, che hanno redatto ,con il DDL n.1738, una geografia giudiziaria rappresentata da uffici dei giudici di pace ,tribunali e procure della Repubblica con delle figure anomale di appartenenti alla giurisdizione ,senza autonomia e senza indipendenza, pagati a cottimo e senza diritti previdenziali ,ma liberi di pagarsi tutto da soli, magari con gli introiti da libere professioni autorizzate quasi dovunque ,anche a qualche chilometro di distanza dalla sede giudiziaria di appartenenza ,da svolgere in orari notturni o nei giorni festivi ,purchè non pesino sul bilancio del Ministero della Giustizia destinato ad altri emolumenti ed ad altri investimenti…
“Gli italiani hanno bisogno di ottimismo
L’Italia raccontata dai corrispondenti della stampa estera
Leggi il resto di questo articolo » (131)

Radio Migrante trasmessa da Radio Radicale

20 febbraio 2015

migranti12

Radio Migrante (Radio Radicale) (65)

A CATANIA :”L’immigrazione che verrà”, Venerdì 20 e sabato 21 febbraio il seminario di Area

20 febbraio 2015

LOC-SEM
Pubblichiamo il saluto di UDGDPO al Seminario, “L’Immigrazione , organizzato da AREA (Magistratura Democratica -Movimento per la Giustizia) nonchè l’articolo del sito di MD con locandina e manifesto.
Rammaricandoci di non poter partecipare all’importante evento per problemi sopravvenuti, Salutiamo gli organizzatori ed i partecipanti al Seminario Nazionale “L’immigrazione che verrà” ,che si svolge a Catania dal 20 al 21 febbraio 2015, ed auguriamo un fattivo lavoro ricordando che Unità Democratica gdpo è da anni coinvolta nella difesa della Costituzione e della Normativa Europea ed Italiana per la salvaguardia dei diritti umani ed a tutela dei soggetti deboli, dei richiedenti asilo , dei rifugiati e di tutti i cittadini dei paesi terzi che si trovano in condizioni di bisogno e che sono ristretti nei CIE .Augurandoci di poter intervenire in altre occasioni sottolineiamo l’importanza dei vostri lavori di oggi e domani e seguiremo il seminario pubblicandone gli atti nel sito ww.unitademocraticagiudicidipace.it .
Con stima auguriamo a tutti un buon seminario
Diego Loveri
(presidente di unità Democratica Giudici di Pace Onorari)
la locandina del Seminario
il depliant del Seminario
Leggi il resto di questo articolo » (68)

Anche l’UNIMO contro il DDL di riforma della Magistratura Onoraria

19 febbraio 2015

UDGDP
Pubblichiamo dal sito dell’Associazione UNIMO una lunga lettera al Ministro della Giustizia con la quale si esprimono le prime criticità al DDL di riforma della Magistratura Onoraria, che ,come Unità Democratica Giudici di Pace Onorari,condividiamo ,avendo in programma un’astensione dalle udienze proprio contro la Riforma stessa dal 9 al 14 marzo p.v.

“Catania/Roma/Genova
14/02/2015
Al Sig. Ministro della Giustizia
On. Andrea Orlando
Prime criticita’ relative al ddl di riforma della magistratura onoraria presentato dal Governo in Senato il 13 gennaio 2015 iscritto al numero 1738
Il DDL di riforma della magistratura onoraria depositato al Senato con il n. 1738 è assolutamente divergente da quanto concordato dal Ministro con le associazioni di categoria, compresa UNIMO che è stata sempre convocata ed ha presenziato a tutte le convocazioni.
È un disegno di legge estremamente penalizzante, non diretto alla valorizzazione della magistratura onoraria e privo di qualsiasi forma di riconoscenza verso la abnegazione e la professionalità con la quale i MO attualmente in carica, molti da oltre dieci anni, hanno contribuito ad assicurare il regolare svolgimento del servizio giustizia.
Leggi il resto di questo articolo » (267)

Decreto Milleproroghe: differito al 30 luglio p.v. il termine per chiedere il mantenimento degli uffici dei giudici di pace

19 febbraio 2015

corsi per gdp
Verso il voto di fiducia per il decreto milleproroghe alla Camera. Ecco le novità principali contenute nel provvedimento: Giudici di pace e avvocati
Più tempo per chiedere la non chiusura degli uffici dei giudici di pace: è stato differito al 30 luglio 2015 il termine entro cui gli enti locali interessati avranno la possibilità di chiedere il mantenimento degli uffici dei giudici di Pace di cui era stata chiesta la chiusura.
Leggi il resto di questo articolo » (182)

UFFICIALE: LA GRECIA CHIUDE I CIE

19 febbraio 2015

ciegrecia2
“Alexis Tsipras lo aveva promesso e ieri sera è arrivata la decisione ufficiale. La Grecia annuncia l’immediata chiusura del suo principale centro di identificazione ed espulsione per immigrati, il famigerato Amygdaleza, in cui – secondo i media ellenici – negli ultimi giorni i poliziotti si sarebbero organizzati in veri e propri squadroni del terrore per picchiare e torturare gli immigrati.

A confermarlo, sono stati i ministri dell’Immigrazione e della Protezione dei cittadini del nuovo governo Tsipras. Con un comunicato stampa diffuso nella serata di ieri, i due ministri hanno anche annunciato altre misure che portano a un radicale cambiamento della politica ellenica verso gli immigrati, facendo seguire subito i fatti a quello che era il programma politico di Siriza, illustrato durante la recente campagna elettorale.
Leggi il resto di questo articolo » (55)

Milleproroghe, sfratti, partite Iva ed Equitalia: ecco le novità

15 febbraio 2015

Decreto-milleproroghe-commissione-bilancio-senato
Con il Milleproroghe, in approvazione alla fine del mese, potrebbero esserci novità per partite Iva, sfratti e Equitalia. Ecco quali sono
Partite Iva: proroga del regime agevolato
Massima attenzione per chi ha intenzione di aprire la Partita Iva nel 2015. Nel decreto Milleproroghe dovrebbe trovare spazio, infatti, anche un emendamento del governo che dovrebbe prorogare di un anno il regime fiscale agevolato previsto per le partite Iva o la possibilità di scelta tra il vecchio sistemo e quello introdotto con la Legge di stabilità 2015.
Leggi il resto di questo articolo » (204)

Sciopero dal 9 al 14 marzo 2015 : adesione di Unità Democratica Giudici di pace Onorari

13 febbraio 2015

Udgdpschiavinaviromane

COMUNICATO

IL CONSIGLIO NAZIONALE DI UNITA’DEMOCRATICA GIUDICI DI PACE ONORARI RIUNITOSI IN DATA ODIERNA HA DELIBERATO ALL’UNANIMITA’ L’ADESIONE PER INTERVENTO ALLO SCIOPERO (ASTENSIONE DALLE UDIENZE A CARATTERE NAZIONALE ) GIA’ PROCLAMATO IL 10 FEBBRAIO 2015 DALL’UNIONE NAZIONALE GIUDICI DI PACE DAL 9 MARZO 2015 AL 14 MARZO 2015
IN QUANTO DAL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA E DAL GOVERNO NON SONO STATE MANTENUTE LE PROMESSE DATE ALLA CATEGORIA DI UNA PRONTA E VERA RIFORMA DELLA MAGISTRATURA DI PACE ED ONORARIA CONFORME ALLA TRATTATIVA INTERCORSA IN VIA MINISTERIALE PER MESI E MESI DELLO SCORSO ANNO ED INTERROTTA IL 12 SETTEMBRE 2014.
UNITA’ DEMOCRATICA GIUDICI DI PACE ONORARI INTENDE ADERIRE ALLO SCIOPERO CON MOTIVAZIONI PARZIALMENTE DIVERSE DA QUELLE ADDOTTE DALL’UNAGIPA MA CONDIVIDE LA NECESSITA’ DI UNA RISPOSTA COMPATTA UNITARIA E CONVINTA DELLA CATEGORIA AD UN VERO E PROPRIO COLPO DI MANO COSTITUITO DALLA PRESENTAZIONE IN SENATO DEL DDL GOVERNATIVO CHE PREVEDE NEI PRIMI ANNI IL LICENZIAMENTO DI OLTRE LA META’ DEGLI ATTUALI GIUDICI DI PACE E CHE SEGUE ALLA CHIUSURA DI QUASI TUTTI GLI UFFICI DEI GIUDICI DI PACE NON CIRCONDARIALI CON UNA DECIMAZIONE QUINDI DI UFFICI E DI POSTI DI GIUDICI DI PACE E CON UNA RIDUZIONE PROGRESSIVA DELLE SPESE PER LE INDENNITA’ A FRONTE DI UN RADDOPPIO DEL LAVORO E DEI PROCEDIMENTI CON L’ELEVAZIONE DELLA COMPETENZA PER VALORE ED UN’ESTENSIONE DELLA COMPETENZA PER MATERIA PREVISTE DAL DDL DEL GOVERNO.
COMUNICAZIONE-ADESIONE-AL-COORDINATOREUDGDPO
MODULO-RINVIO-UDIENZAUDGDPOManifesto-Sciopero UDGDPO(1)ISCRIZIONE-UNITA’-DEMOCRATICA-GIUDICI-DI-PACE ED ONORARI2015(2)
Leggi il resto di questo articolo » (400)

Tragedia in mare: oltre 300 morti.

12 febbraio 2015

naufragio12
” Sale il numero delle vittime del naufragio di due giorni fa davanti alle coste libiche che avrebbe coinvolto 4 imbarcazioni. Unhcr: “Sorprende che non ci sia ancora la capacità di farsi carico della crisi umanitaria in corso”.
Continua a salire il numero delle vittime della tragedia del mare avvenuta 2 giorni fa davanti alle coste libiche. Sarebbero oltre 300 i morti, mentre subito dopo la tragedia si era parlato di 29 vittime. La stima si basa sulle testimonianze dei sopravvissuti, raccolte dalla portavoce dell’Unhcr Carlotta Sami. I superstiti hanno raccontato di essere partiti in 460 a bordo di 4 gommoni dalla Libia.
Leggi il resto di questo articolo » (57)

Siriano: tenta di togliersi la vita nel Cie di Ponte Galeria

10 febbraio 2015

cie di pontegaleria
Continuiamo la pubblicazione di articoli relativi alle condizioni di vita nei CIE italiani, che non sottoscriviamo,ma che contribuiscono ad un vivo dibattito sui Cie stessi di tutta Italia.

” Il giovane è stato sottoposto a due interventi chirurgici. Proteste degli altri migrati rinchiusi
Decine di volte ho scritto, in saggi e arti­coli, con­tro i lager di Stato o, se l’espressione vi sem­brasse ecces­siva, dei Guan­ta­namo ita­liani. Ma altra cosa è essere messa bru­tal­mente di fronte alla loro realtà mate­riale e umana, alla loro con­creta essenza con­cen­tra­zio­na­ria. All’orrore di lun­ghi, allu­ci­nanti cor­ri­doi di sbarre, dove i più cam­mi­nano come fan­ta­smi, qual­cuno urla senza sosta la pro­pria ango­scia. All’agitazione con­ta­giosa di per­sone, anche gio­vani, cui è stata inflitta la «dop­pia pena»: il lager dopo il car­cere. Allo squal­lore di came­rate prive d’ogni arredo e colore. Allo stan­zino angu­sto e senza fine­stre, con un logoro mate­ras­sino di gom­ma­piuma, messo sul pavi­mento come gia­ci­glio. Leggi il resto di questo articolo » (55)

Al CIE di Ponte Galeria emergenza sanitaria e condizioni disumane

10 febbraio 2015

ciepontegaleria4
Pubblichiamo un articolo sul CIE di Ponte Galeria per animare un dibattito tra tutti i giudici di pace sull’annoso nonchè attuale problema dei Cie in Italia…

“Al CIE di Ponte Galeria emergenza sanitaria e condizioni disumane, Marino visiti centro e ne chieda chiusura.Dichiarazione della delegazione Radicali Roma in visita questa mattina al CIE di Ponte Galeria.Nel giorno della seduta straordinaria dell’Assemblea capitolina sul tema della sicurezza, aperta dal Prefetto , una delegazione di Radicali Roma ha visitato il Centro di Identificazione ed Espulsione di Ponte Galeria.
Leggi il resto di questo articolo » (61)

Lampedusa, 29 migranti morti assiderati. “Siamo tornati a prima di Mare Nostrum”

10 febbraio 2015

migrantimarenostrum_o(foto di repertorio all’epoca di “mare nostrum”)

“Erano a bordo di un barcone al largo delle coste libiche. Le condizioni proibitive del mare hanno reso difficile i soccorsi della Guardia costiera nella notte. Il sindaco dell’isola: “I 366 morti non sono serviti a niente”.
Sono stati soccorsi dalle motovedette delle Capitanerie vicino a Lampedusa. Ma in ventinove – tutti uomini – sono morti per ipotermia, come confermato dal direttore sanitario della Guardia medica dell’isola. Un barcone con 105 migranti a bordo è stato avvistato nella notte alla deriva nelle acque libiche ed è stato soccorso nel canale di Sicilia dalla Guardia Costiera. Le condizioni proibitive del mare – forza 8, con onde alte anche fino a nove metri – hanno reso particolarmente difficile il salvataggio, rallentando il rientro a Lampedusa.
Leggi il resto di questo articolo » (62)

Convocazione urgente del Consiglio Nazionale di Unità Democratica gdpo per il 13 febbraio p.v.

9 febbraio 2015

Udgdp
Convocato di urgenza il Consiglio Nazionale di Unità Democratica Giudici di Pace Onorari(UDGDPO) il giorno venerdi 13 febbraio 2015 alle ore 14,00 in Roma Via Teulada 28 II Piano con il seguente ordine del giorno:
1) ddl di riforma della magistratura onoraria di pace:stato di agitazione , iniziative ed azioni sindacali urgenti in seguito alla pubblicazione del ddl governativo nel sito del Senato;
2) Congresso di UDgdpo :organizzazione,approvazione temi,nuova calendarizzazione;
3) Cooptazione cariche statutarie;
4)Tesseramento 2015;aggiornamento ;manutenzione sito;rapporti interassociativi;
5)Varie ed eventuali.
La partecipazione è aperta agli iscritti e simpatizzanti di Unità Democratica gdpo
Roma 9/2/2015 IL PRESIDENTE
(D.LOVERI)

ddlriforma (98)

Agenti del reparto prevenzione crimine a Biella. Concessa dal giudice di pace l’applicazione dell’articolo 75 bis, della legge sugli stupefacenti

9 febbraio 2015

biella

“Poliziotti del Reparto prevenzione crimine del Piemonte stanno affiancando, e continueranno a farlo, i colleghi biellesi, nell’ambito di una serie di interventi mirati a contrastare e prevenire la criminalità. “Controlli intensificati – ha sottolineato il Questore , insieme al Commissario capo del reparto, posti di blocco e altro ancora, con frequenza settimanale. Rispondiamo così alle esigenze della cittadinanza, che invitiamo a collaborare con noi. Un modo per dare maggiore sicurezza al territorio e aumentare il numero dei mezzi e degli uomini presenti in strada”.
Leggi il resto di questo articolo » (78)

Sorrento marche da bollo false per le cause : indagini al Comune e al Giudice di Pace

9 febbraio 2015

gdpsorrento
“Sorrento marche da bollo false per le cause indagini al Comune e al Giudice di Pace. Intere pile di documenti per i faldoni che riguardano pratiche di risarcimento per incidenti stradali recherebbero, appunto, marche da bollo false. L’inchiesta, estesa anche a Castellammare e a Gragnano, ha già permesso di individuare alcuni filoni grazie alle verifiche effettuate presso gli uffici comunali dove arrivano le richieste di risarcimento.
Leggi il resto di questo articolo » (78)

Riforma del codice penale in Kazakistan

9 febbraio 2015

kazakistan3

Ringraziamo la Fondazione Open Dialog, che ci ha inviato il loro recente articolo sulla riforma del codice penale in Kazakistan,che pubblichiamo.

“I cambiamenti introdotti sono in violazione degli obblighi internazionali del paese nell’ambito dei diritti dell’uomo.
La pubblicazione consiste in un’analisi di una serie di articoli della legge penale kazaka, recentemente introdotti o modificati, e in vigore dal 1 gennaio 2015. Gli articoli analizzati toccano concretamente le restrizioni dei principi relativi alla libertà di parola, il diritto di manifestazione pacifica e di associazione, il diritti alla vita e alla protezione dalla violenza, il diritto ad un processo giusto, alla difesa nonché i diritti dei detenuti.
il link della fondazione od
ODF_Law_on_terrorism_and_extremism_Kazakhstan_EN
Leggi il resto di questo articolo » (63)

Torino: CHI AMA BRUCIA

9 febbraio 2015

cietorino1423364721_10974714_1545980292345268_973960217321614953_o
“14 febbraio 2015 presso Cubo Teatro Officine Corsare a Torino.
14 – 15 Febbraio 2015 ore 21.00
CUBO TEATRO
Via Pallavicino 35 – TORINO
CHI AMA BRUCIA Discorsi al limite della Frontiera
Ideazione e regia Alice Conti In scena Alice Conti
Testo Chiara Zingariello, Drammaturgia Alice Conti e Chiara Zingariello
Disegno luce, audio, scene e grafica Alice Colla, Musiche Elia Pedrotti, Costumi Eleonora Duse
Leggi il resto di questo articolo » (54)

Negoziazione assistita per sinistri stradali: chi paga le spese per l’avvocato?

9 febbraio 2015

incidente stradale2
” Rc auto: si ripropone il problema già posto con la mediazione: l’assicurazione pagherà ancora le spese legali? Da oggi lunedì 9 febbraio diventa obbligatorio, prima di intraprendere una causa di risarcimento danni per sinistri stradali, effettuare la cosiddetta negoziazione assistita. In pratica, per tutte le richieste di indennizzo derivanti da circolazione di veicoli e natanti, il giudizio in tribunale dovrà essere per forza preceduto da una lettera dell’avvocato con la quale la controparte (l’assicurazione) verrà invitata a tentare un percorso stragiudiziale rivolto al componimento bonario della vertenza e, quindi, alla transazione. Se entro 30 giorni l’assicurazione non risponde o rifiuta l’invito, la parte potrà tranquillamente azionare la carta giudiziaria. Invece se l’invito viene accettato, le parti, con i loro avvocati, redigeranno la convenzione di negoziazione assistita in forma scritta.
Leggi il resto di questo articolo » (182)

Da oggi la Negoziazione Assistita fra legali obbligatoria prima di andare in giudizio. L’accordo avrà il valore di una sentenza. Cause di lavoro escluse

9 febbraio 2015

avvocati10

“Due auto si scontrano, i conducenti escono dall’abitacolo che sono delle furie. Ognuno ritiene di aver ragione e non c’è verso di mettersi d’accordo. Non c’è altra soluzione di finire davanti al giudice. Da oggi questa semplice sequenza ha un passaggio in più.
Debutta infatti la negoziazione obbligatoria, un percorso che ognuna delle due parti deve intraprendere assistita da un avvocato. Con tempi certi: fare il tentativo, in un periodo che va dai 30 giorni ai 3 mesi, di mettersi d’accordo prima di finire in un’aula di giustizia. L’incidente non è l’unica fattispecie prevista dalla recente riforma della giustizia civile voluta dal ministro Andrea Orlando. La negoziazione obbligatoria coprirà anche altri tipi di lite, quelle per cifre fino ai 50 mila euro.
Leggi il resto di questo articolo » (121)

“IO STO CON LA SPOSA” un bel film al cinema Eden di Roma: proiezione a cura di Area

6 febbraio 2015

iostoconlasposa

Una bella occasione è stata quella di guardare IO STO CON LA SPOSA (film-documentario) lunedi 2 febbraio u.s. al cinema Eden di Roma, e di parlare di immigrazione e diritti con Gianrico Carofiglio e Carlo De Chiara organizzato da Area. Un film particolare che ha saputo tenere desto l’interesse sulla peregrinazione attraverso Italia,Francia,Germania,Danimarca e Svezia di un gruppo di migranti siriani che aiutato da cittadini italiani sono riusciti ad arrivare in Svezia e lì alcuni ottenere l’asilo politico come rifugiati ed altri respinti in Italia: il tutto grazie ad una simulazione di un corteo di un falso matrimonio per eludere i controlli alle frontiere.Nel viaggio uno dei rifugiati si commuove nel sapere che nel frattempo ha avuto la cittadinanza italiana… (d.l.) (106)

Alla Commissione Giustizia della Camera dei Deputati da tre mesi in discussione una proposta di legge relativa ai giudici di pace

4 febbraio 2015

cameradeputati
Pubblichiamo la proposta di legge di alcuni deputati presentata in Commissione Giustizia della Camera dei Deputati nemmeno tre mesi fa e relativa ai giudici di pace che riteniamo interessante ,non integralmente,anche perchè introduce l’esame scritto ed orale per l’accesso alla funzione di gdp,oltre alla durata degli incarichi fino a 75 anni, la previdenza,ecc già chiesti da Unità Democratica giudici di pace onorari da molti anni…
PROPOSTA DI LEGGE
d’iniziativa dei deputati
DANIELE FARINA, SCOTTO, SANNICANDRO, COSTANTINO, ZACCAGNINI
Modifiche alla legge 21 novembre 1991, n. 374, e altre disposizioni concernenti l’ordinamento e la competenza del giudice di pace, nonché delega al Governo in materia di tutela previdenziale dei medesimi giudici
Presentata il 3 novembre 2014

Leggi il resto di questo articolo » (292)

Giudice di pace di Saronno: “Per un pugno di euro perso l’ultimo baluardo della Giustizia”

4 febbraio 2015

gdpufficio

“Con un interessante excursus saronnese il giudice di pace, ex cancelliere del tribunale di Busto Arsizio ripercorre la storia del servizio del giudice di pace a Saronno svelando alcune interessanti retroscena sia sul passato sia sul recente epilogo del servizio.

Ecco il testo integrale
Leggi il resto di questo articolo » (107)

Scatta la Negoziazione assistita dal 9 febbraio p.v.

4 febbraio 2015

mediazione1
” Tra una settimana precisa, e in particolare lunedì prossimo, 9 febbraio 2015, diventerà obbligatoria la negoziazione assistita, una particolare procedura che sarà necessario svolgere, per alcune tipologie di cause, prima di potersi rivolgere al giudice. Lo scopo del Governo è quello di frenare il facile accesso al tribunale senza prima aver valutato tutte le possibilità di una soluzione stragiudiziale della controversia. La negoziazione assistita si affiancherà, così, alla mediazione obbligatoria per tentare di risolvere l’annoso problema dell’arretrato dei giudici. I due procedimenti, però, cammineranno su binari paralleli: laddove interverrà l’uno non si dovrà far ricorso all’altro. Insomma, non ci sarà il rischio di
sovrapposizioni.

Leggi il resto di questo articolo » (212)

Il discorso del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella alle Camere riunite ed ai delegati regionali

3 febbraio 2015

mattarella2
Il giuramento ed il discorso del presidente della Repubblica stamattina hanno rappresentato un solenne richiamo ai valori della democrazia , della legalità e di tutti i diritti dei cittadini ,dando risalto a tutte le istituzioni pubbliche presenti nello Stato, da vero garante della Costituzione.Ha menzionato e ringraziato tutte le magistrature e ci siamo commossi che ,anche se indirettamente, ha voluto ricordare la magistratura onoraria di pace ,non ultima tra le magistrature citate…grazie Presidente da UDGDPO. (d.l.)
Dal sito della Presidenza della Repubblica
Il discorso del Presidente della Repubblica (75)

La Commissione Giustizia del Senato ignora il ddl del Ministro Orlando sulla riforma della magistratura onoraria

3 febbraio 2015

camerasenato
Misteriosa presa di posizione della Commissione Giustizia del Senato che ha calendarizzato per i prossimi giorni soltanto i triti e ritriti ddl e proposte di legge di diversi parlamentari (Caliendo,ecc.) su aspetti vari della magistratura di pace onoraria ignorando,almeno nell’o.d.g. delle sedute del 4-5 febbraio p.v. ai punti III e IV,il ddl del governo (preannunciato e trasmesso al Senato il mese scorso) e che il ministro Orlando aveva inviato al Ministero dell’Economia per la bollinatura.Notizie informali riferiscono che singoli senatori della stessa Commissione stiano facendo finta di nulla continuando a calendarizzare le varie proposte predette come se non fosse accaduto nulla nel frattempo e come se il ministro stesso non avesse proposto, ed il Consiglio dei ministri approvato , il famoso ddl di riforma, piuttosto contestato negli ultimi mesi da una parte della stessa magistratura onoraria di pace in servizio…
ordine del giorno Commissione Giustizia del Senato 4-5 febbraio 2015 (152)

Multe a quota 1.350 con lo “Scout speed” a Solesino: ma sono in calo

3 febbraio 2015

speed
” Frenata anche da parte dei giudici di pace sui ricorsi: ne sono stati accolti solo due per errore nella compilazione . Una buona e una cattiva notizia per gli automobilisti che da un anno a questa parte hanno a che fare con il temuto Scout Speed. Quella buona: le multe sono in calo. Quella meno buona: difficilmente, una volta presa la multa, si riesce ad averla vinta. Il 2015 del distretto di polizia di Solesino si apre infatti con due numeri. Il primo è quello delle contravvenzioni che gli agenti hanno staccato durante il 2014 grazie allo Scout Speed, il velox mobile in dotazione al corpo di polizia dal 6 settembre 2013. Anche se il dettaglio preciso deve ancora essere stilato, il 2014 si è chiuso con circa 1.350 multe prodotte dal temuto strumento che, come principale peculiarità, ha quella di rilevare la velocità di un’auto senza necessità di una postazione fissa, di presegnalazione e contestazione immediata.
Leggi il resto di questo articolo » (92)

Il Prefetto esprime il suo riconoscimento per l’attività svolta dalla Croce Rossa al C.I.E. di Trapani Milo

3 febbraio 2015

ciemilo
“L’assistenza e il supporto ai migranti è una delle principali attività sul campo della Croce Rossa Italiana. In una lettera al Presidente del Comitato Regionale della Croce Rossa della Sicilia, il Prefetto della Provincia di Trapani ha espresso il suo apprezzamento nei confronti del Comitato Provinciale di Trapani per l’attività svolta nella gestione del Centro di Identificazione ed Espulsione (C.I.E.) di Trapani Milo. Il Prefetto aveva, nel marzo 2014, affidato la gestione del centro governativo per extracomunitari di Trapani Milo al Comitato Provinciale della Croce Rossa.
Leggi il resto di questo articolo » (53)

Tra le mura condominiali tensioni, liti e reati davanti al giudice di pace di Belluno

2 febbraio 2015

belluno
“Il coordinatore degli Uffici del Giudice di Pace di Belluno traccia un bilancio del 2014 in ambito civile sempre più frequenti le cause per il recupero di somme .
«C’è la tendenza a farsi giustizia». E così un contenzioso che potrebbe essere trattato in ambito civile sfocia nel penale. La tranquilla routine del condominio si rivela una fucina di fastidi, intolleranze e vere e proprie inciviltà che può sfociare in liti, se non in veri e propri reati: denunce e querele per ingiurie, minacce, percosse e diffamazione occupano una larga parte dei procedimenti penali di cui si sono occupati gli uffici del Giudice di Pace di Belluno nel corso del 2014.

Leggi il resto di questo articolo » (69)

Tutte le bugie sull’immigrazione secondo l’Economist

1 febbraio 2015

Immigrazione54

“Crescita economica lenta, afflusso massiccio e incontrollato di profughi, recenti attacchi terroristici come quello che ha coinvolto la redazione del settimanale satirico francese Charlie Hebdo. Tutti questi elementi, per l’Economist, non hanno fatto altro che accrescere l’intolleranza nei confronti degli immigrati, che sono diventati facile bersaglio per i politici populisti di tutta Europa.

IMMIGRATI, UNA RISORSA PER IL MERCATO DEL LAVORO EUROPEO
Leggi il resto di questo articolo » (76)

Infondata la questione di legittimità costituzionale degli artt.133 I e II comma e 327 I comma del c.p.c.

1 febbraio 2015

cortecostituzionale
Infondata la questione di legittimità costituzionale degli artt.133 I e II comma e 327 I comma del c.p.c. ,secondo la Corte Costituzionale,con la sentenza n.3 /2015,che ha interpretato le norme come in sentenza ,alla quale letteralmente rinviamo, al fine anche di non ingenerare confusioni interpretative, che possono essere indotte da chi vuole arbitrariamente interpretare tale sentenza per avvalorare proprie tesi che non sono state esaminate dalla stessa suprema Corte.

sentenza n.3/2015 della Corte Costituzionale
Sentenza 3/2015
Giudizio
Presidente NAPOLITANO – Redattore CORAGGIO
Camera di Consiglio del 08/10/2014 Decisione del 12/01/2015
Deposito del 22/01/2015 Pubblicazione in G. U. 28/01/2015 n. 4
Leggi il resto di questo articolo » (142)

La tortura, un segno del degrado sociale che deve essere introdotto nell’ordinamento penale italiano

1 febbraio 2015

tortura4
“La tortura, un segno del degrado sociale che deve essere introdotto nell’ordinamento penale italiano. A chiederlo al Parlamento italiano è il gruppo consiliare Centrosinistra Tavarnelle (Pd) che ha firmato un ordine del giorno discusso e approvato a maggioranza dal Consiglio comunale. Un tema attuale e di alto valore civile, ripercorso dal documento sul piano storico e istituzionale, dal diciottesimo secolo, quando il Granduca Pietro Leopoldo di Toscana abolì la pena di morte e l’uso della tortura, fino ai nostri giorni con i principi dettati dalla Costituzione italiana e la Convenzione europea per la prevenzione della tortura.

Leggi il resto di questo articolo » (58)

Il Ministero della Giustizia blocca la richiesta delle spese per il primo incontro di mediazione

1 febbraio 2015

mediazionedemandata
” Il Ministero della Giustizia ha comunicato quanto segue: “Sentenza Tar Lazio n. 1351/2015 del 23/01/2015. Si rende noto a tutti gli organismi di mediazione che a seguito della sentenza del Tar Lazio n. 1351/2015 del 23 gennaio 2015, che ha annullato l’articolo 16, comma 2 e 9 del Dm n. 180 del 18 ottobre 2010, immediatamente esecutiva, non è più possibile richiedere il pagamento di alcuna somma di denaro a titolo di spese di avvio – né a titolo di indennità – in sede di primo incontro.
Leggi il resto di questo articolo » (81)

DDL DI RIFORMA DELLA MAGISTRATURA ONORARIA: COSI’ NON VA

1 febbraio 2015

COMUNICATO

La riforma della magistratura onoraria di pace così come presentata nel ddl governativo presentato alla Commissione giustizia del Senato non soddisfa tutte le richieste che Unità Democratica gdpo ha fatto nel corso degli ultimi anni sia nei due rami del Parlamento sia al governo in persona dei ministri pro tempore,sia al CSM, all’ANM,al PD,ecc.. Noi abbiamo chiesto una selezione all’ingresso della magistratura onoraria mediante almeno un concorso-esame scritto ed orale per coloro che aspirano ad ottenere incarichi, ed invece viene riproposto ,nel DDL governativo, un unico accesso solo per titoli,con concorsi gestiti dai Consigli Giudiziari, riproponendo una formula obsoleta e contraria alla Costituzione, per quanto riguarda l’accesso alla magistratura .
Leggi il resto di questo articolo » (289)

Centri di identificazione ed espulsione e sorveglianza di cani

1 febbraio 2015

canicie
Nel pubblicare l’ennesimo episodio della pericolosità di alcuni cani ci auguriamo che nei Centri di Identificazione ed Espulsione italiani non vi sia l’utilizzazione di questi o altri animali per la sorveglianza dei trattenuti cittadini di paesi terzi all’interno degli stessi centri…

“Pitbull morde bimba di 18 mesi, bloccato.
Un pitbull ha morso a una gamba una bambina di 18 mesi mentre era in braccio al padre. L’aggressione è avvenuta ieri sera nel centro di Scicli, nel Ragusano. La bimba è stata medicata in ospedale e giudicata guaribile in tre giorni. Il proprietario del cane, un 52enne, si è barricato in casa con il pitbull e si è rifiutato di consegnarlo ai carabinieri. L’uomo, andato in escandescenza, è stato sottoposto a Trattamento psichiatrico obbligatorio.
Leggi il resto di questo articolo » (74)

Riforma Magistratura onoraria : limite di età dei giudici onorari di pace in servizio ,perchè a 68 anni ?

1 febbraio 2015

(227)

Mattarella Presidente della Repubblica: Auguri da Unità Democratica giudici di pace onorari

31 gennaio 2015

mattarella
Con l’elezione di Sergio Mattarella alla carica di Presidente della Repubblica ,che è anche Presidente del Consiglio Superiore della Magistratura, Unità Democratica Giudici di Pace Onorari esprime grande soddisfazione e porge al neo Presidente fortissimi auguri rispettosi di un settennato di autorevolezza prestigio e garanzia della Costituzione nell’interesse supremo della Nazione .
UDGDPO
(diego loveri)
VIDEO DELLA PRIMA DICHIARAZIONE DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA MATTARELLA
(93)

Il Giudice di Pace di Napoli nord nella vecchia sede dei Vigili Urbani di Aversa

31 gennaio 2015

giudicedipaceaversa

” Il Giudice di Pace trova una nuova casa, oltre quella di piazza Plebiscito, per far posto a fascicoli e suppellettili che perverranno ad Aversa (sede dell’ufficio del giudice di pace del circondario di Napoli Nord) a seguito della chiusura di Frattamaggiore.
Leggi il resto di questo articolo » (134)

Dibattito sui Cie italiani ed europei

30 gennaio 2015

ciepontegaleria
Al fine di contribuire per un dibattito nel sito sulla realtà dei Centri di Identificazione ed espulsione in Italia ed in Europa iniziamo la pubblicazione di vari punti di vista delle associazioni che,pur non condividendoli, riteniamo siano interessanti per un approfondimento della questione relativa ai trattenimenti dei cittadini dei paesi terzi nei Cie predetti.

“MAI PIU’ CAMPI – MAI PIU’ CIE
“PERCHE’ LA MEMORIA E’ UN MONITO ATTUALE”
Ieri, Giornata della Memoria a 70 anni dalla liberazione degli ebrei dal campo di sterminio di Auschwitz e Birckenau, siamo tornati al CIE di Ponte Galeria, Roma. Italia. Europa.Scrive Corrado Augias per ricordare il 27 gennaio 1945 “La Shoah non è stato l’unico sterminio di genti, ma ciò che la distingue è l’essere nata da una nazione colta, matura, produttrice di civiltà giuridiche, economiche, artistiche…..”
Leggi il resto di questo articolo » (69)

C’era una volta la Pretura…

30 gennaio 2015

pretura
“C’era un volta l’ufficio giudiziario della Pretura e c’era il Pretore, giudice monocratico di primo grado ,con molteplici competenze, sia in materia civile ,per le cause di minor valore economico, sia in materia penale, per i reati puniti con pene detentive non superiori a quattro anni; come furti di modesta entità,contravvenzioni al codice della strada,risse, ingiurie,lesioni lievi. Aveva anche funzioni di natura amministrativa e di volontaria giurisdizione,nonché il controllo dei registri dello Stato Civile. Il Pretore svolse un ruolo importante soprattutto nel campo del diritto del lavoro,dove aveva una competenza esclusiva e non era vincolato al valore della controversia.
Leggi il resto di questo articolo » (112)

La riforma della giustizia dimentica tremila precari

30 gennaio 2015

precarigiustizia
A proposito della situazione del personale amministrativo precario della giustizia riteniamo interessante il seguente articolo che pubblichiamo.

“Il ministero della Giustizia ha formato personale per il processo telematico, e ora lo lascia a casa.Novemila posti vuoti nella macchina amministrativa della giustizia e 2.650 tirocinanti precari sparsi nelle procure e nei tribunali di tutta Italia che da aprile 2015 rischiano di rimanere a casa. Non precari qualunque, ma operatori che il ministero della Giustizia ha formato in vista del processo telematico e della tanto agognata informatizzazione degli uffici giudiziari, spendendo 7,5 milioni nel 2013 e stanziando altri 15 milioni tra il 2014 e il 2015.
Leggi il resto di questo articolo » (106)

Consiglio comunale straordinario, Caltanissetta Protagonista: “Stanchi di essere invasi da extracomunitari in attesa di un permesso che non arriva mai!”

30 gennaio 2015

ciecaltanissetta
Pubblichiamo un interessante articolo sulla situazione del Cie e degli altri centri di Caltanissetta.

” Senza fare analisi geopolitiche, seppur interessanti e anche nodali per spiegare sin in fondo il problema dell’immigrazione in Italia, noi ci fermeremo a parlare dell’impatto che questo fenomeno sta avendo nella nostra città e i consequenziali problemi di integrazione/relazione con i cittadini nisseni.
Leggi il resto di questo articolo » (77)

L. ELETTORALE-Italicum 2.0: torna alla Camera. Ok definitivo ad aprile?

29 gennaio 2015

parlamento9

“Il voto finale di martedì 27 gennaio, si è concluso con 184 sì e 66 no. Determinante l’assenza dei dissidenti di Pd e Fi che ha abbassato il quorum richiesto. Ora l’Italicum 2.0 tornerà alla Camera per il via libera definitivo che secondo le previsioni del ministro Maria Elena Boschi arriverà non prima di aprile.

Ecco in 12 punti la nuova riforma della legge elettorale, ribattezzata Italicum 2.0, approvata dal Senato a modifica e riscrittura di quella uscita 10 mesi fa da Montecitorio dove ora la legge torna per un nuovo esame.
Leggi il resto di questo articolo » (60)

Napoli. Passeggeri senza biglietto, i controllori chiedono la scorta dei carabinieri. Su 150 persone, 30 senza ticket

29 gennaio 2015

bus
“Napoli. Il viaggio a scrocco, poi le lamentele furiose per evitare la multa alla vista dei controlli. Scene sicuramente all’ordine del giorno ma, in un momento in cui sembra più frequente anche il ricorso alla violenza, i dipendenti dell’Anm hanno preferito non rischiare e hanno ritenuto necessaria la presenza delle forze dell’ordine per continuare a svolgere in tranquillità il proprio lavoro, al sicuro delle feroci rimostranze di chi veniva colto senza biglietto.

Leggi il resto di questo articolo » (76)

Ue, Corte giustizia: No a test integrazione per residenza a immigrati

29 gennaio 2015

extracomunitario
“È contrario al principio di proporzionalità del diritto europeo il fatto che un immigrato extracomunitario residente da tempo in uno Stato membro dell’Unione europea sia sottoposto a un esame di integrazione nella società. Lo ha dichiarato Maciej Szpunar, avvocato generale della Corte di giustizia europea.
Leggi il resto di questo articolo » (69)

CAMPAGNA DI TESSERAMENTO 2015 AD UNITA’ DEMOCRATICA GIUDICI DI PACE ONORARI (UDGDPO)

29 gennaio 2015

Udgdp
Il lavoro è un patrimonio di tutti, come la Carta Costituzionale, come la UDGDPO. Oggi la difesa della magistratura onoraria e dei giudici onorari di pace è una priorità. Insieme possiamo dare un segnale forte, iscriviti alla UDGDPO. Iscriversi alla UDGDPO vuol dire entrare a far parte attivamente della più articolata organizzazione delle giudici e dei magistrati onorari di pace.
Perché iscriversi?
(sito: www.unitademocraticagiudicidipace.it-statistiche)
Pagine viste Visite Uniche
2015: 19.561- 15.048
2014: 313.239-234.137
2013: 86.822- 60.526
Leggi il resto di questo articolo » (76)

Sulla riapertura del Cie di Gradisca I gruppi consiliari di maggioranza, assieme ai rappresentanti del M5S in Regione, hanno votato contro la proposta

28 gennaio 2015

ciegradisca
“Gradisca e il suo hinterland stanno dando e hanno già dato tanto, troppo, in termini di accoglienza, pertanto anche noi siamo contrari alla riapertura del Cie e all’allargamento del Cara. Lo ha dichiarato V. S. (AR) nel corso del dibattito in Aula sulle due mozioni sull’argomento. Sono in corso lavori di sistemazione delle strutture del Cie, nonostante ripetute rassicurazioni sul fatto che questo non sarà riaperto. Se corrisponde al vero, ci si chiede per quale motivo siano state utilizzate risorse pubbliche per sistemare una struttura che, di fatto, non dovrebbe essere riutilizzata. Se, invece, tale ristrutturazione è finalizzata alla riapertura è importante che i locali non vengano riconvertiti in Cara per un ampliamento delle strutture esistenti.
Leggi il resto di questo articolo » (69)

Immigrazione, Minniti: nessuna evidenza infiltrazioni terroristiche

28 gennaio 2015

flussimigratori

” Non ci sono al momento evidenze di infiltrazioni terroristiche nei flussi migratori clandestini verso l’Italia, anche se in questo momento “non si può sottovalutare nulla”, ha detto oggi il sottosegretario con delega ai Servizi Marco Minniti.

“[L’immigrazione clandestina] può essere il canale di infiltrazione, siamo molto attenti su questo, ma non c’è un segnale specifico che ci dica che sta accadendo”, ha detto il sottosegretario in un’audizione del Comitato Schengen.
Leggi il resto di questo articolo » (64)

Alunni-attori raccontano Shoah tra passato e presente

28 gennaio 2015

clandestino
“Ragazzi sardi Scuola media di Suelli vincono Premio nazionale.
Le aule di una scuola diventano la metafora della vita reale, del passato e del presente, della discriminazione: gli alunni rappresentano i cittadini, le sezioni le razze e le etnie, i “diversi” da emarginare e allontanare, mentre la voce fuori campo del preside che impartisce gli ordini interpreta l’autorità dello Stato.
Leggi il resto di questo articolo » (67)

“Toghe rosse non è diffamazione, ma complimento”: Sentenza della Cassazione

28 gennaio 2015

togarossa
” Definire “toga rossa” un magistrato non è diffamazione. Anzi. è quasi un “complimento”. Lo stabilisce con una sentenza la corte di Cassazione che ha respinto il ricorso del pm di Palermo , definito ‘toga rossa’ in un libro, e che per questo voleva essere risarcito.
Leggi il resto di questo articolo » (81)

Donatella Ferranti : “i miei colleghi sbagliano” intervista al Secolo XIX

27 gennaio 2015

Donatella Ferranti
Donatella Ferranti : “i miei colleghi sbagliano” intervista al quotidiano Secolo XIX
Leggi il resto di questo articolo » (125)

Incidenti stradali, arriva la negoziazione assistita: cosa cambia dal 9 febbraio 2015

27 gennaio 2015

falsiincidenti
“Il 9 febbraio 2015 entrerà in vigore il nuovo istituto previsto specificatamente per gli incidenti stradali e nautici, ecco cosa succederà.
Tra pochi giorni entrerà in vigore un nuovo istituto, la “negoziazione assistita”, previsto dal d.lgs. 132/2014, convertito nella L. 162/2014, per combattere l’eccesso di litigiosità attraverso l’ennesimo meccanismo di filtro.
Leggi il resto di questo articolo » (327)

Parcheggia sul marciapiede: il giudice di Pace di Roma annulla la multa

27 gennaio 2015

marciapiedi
“I fatti risalgono al 2011 e nei giorni scorsi c’è stata la sentenza. Il portatore d’handicap, difeso da xxx, aveva presentato ricorso. Il giudice ha accolto le sue richieste.
Lo stato di necessità puo’ rendere illegittima una multa. E’ questo il senso del Giudice di Pace di Roma xxx che ha accolto il ricorso di un portatore d’handicap assistito da xxx che aveva presentato ricorso su una multa, annullandola.
Leggi il resto di questo articolo » (77)

Ministro Orlando a Bergamo: la riforma della magistratura onoraria si farà

27 gennaio 2015

orlando12
Il Ministro della Giustizia Orlando è stato ieri a Bergamo nella sala della Camera di Commercio ed ha incontrato sia la magistratura togata sia l’avvocatura sia il personale amministrativo che la magistratura onoraria, rappresentata da nostri rappresentanti di Unità Democratica gdpo. Nella sua completa relazione sulla giustizia in Italia ha rivelato di essere impegnato a 360 gradi nel settore e ,con chiarezza e precisione, si è soffermato puntualmente sulla riforma della magistratura onoraria facendo un’analisi precisa della stessa riforma ,spiegando il perchè di alcune scelte e garantendo la disciplina transitoria con la continuità di altri dodici anni minimo (tre mandati quadriennali per tutti ndr) i giudici onorari in servizio ,ed ha chiesto se vi erano magistrati onorari nella sala.Ha risposto solo Unità Democratica Giudici di Pace Onorari che lo ha ringraziato per la sua opera in favore della magistratura onoraria di pace.
(Lucia Berloffa Udgdpo-gdp di Bergamo) (141)

Giornata della Memoria : 27 gennaio 1945-2015

27 gennaio 2015

campiconcentramento
“Il 27 gennaio 1945 i soldati dell’Armata Rossa abbattevano i cancelli di Auschwitz e liberavano i prigionieri sopravvissuti allo sterminio del campo nazista. Le truppe liberatrici, entrando nel campo di Auschwitz-Birkenau, scoprirono e svelarono al mondo intero il più atroce orrore della storia dell’umanità: la Shoah. Dalla fine degli anni ’30 al 1945 in Europa furono deportati e uccisi circa sei milioni di ebrei. A 70 anni da quel giorno rinnoviamo il nostro impegno affinchè non si smarrisca la memoria di una delle più atroci pagine della nostra storia.” (61)

Orlando: “da Anm critiche distratte e ingenerose”

26 gennaio 2015

Pubblichiamo il comunicato stampa odierno del Ministro della Giustizia Orlando in risposta all’Anm.
“Dispiace che l’Anm non colga il passaggio solenne dell’inaugurazione dell’anno giudiziario per recuperare obiettività. Con una certa distrazione, infatti, si continuano a sollecitare cose che il governo sta facendo, come il reclutamento del personale amministrativo o posizioni già assunte come il sostegno all’emendamento che prevede sconti di pena a chi collabora nelle inchieste di corruzione. Ma la distrazione riguarda anche provvedimenti che sono il frutto dello sforzo di tutti i soggetti della giurisdizione come il significativo miglioramento delle condizioni carcerarie o l’avvio del processo civile telematico”. Lo dichiara in una nota il ministro della Giustizia Andrea Orlando.
Leggi il resto di questo articolo » (99)

Il vescovo di Padova: “Immigrazione, non solo paura e chiusura”

26 gennaio 2015

immigrazione2
“Monsignor Mattiazzo fa l’esempio di Sant’Antonio: “Non era padovano eppure ha portato il nome della città nel mondo”
«Ci sono delle autorità che devono salvaguardare l’ordine pubblico e la sicurezza, capisco. Ma l’atteggiamento di paura e chiusura di fronte all’immigrazione non e un atteggiamento saggio. È una sfida certo, ma non bisogna avere una pregiudiziale di chiusura e paura». Così il vescovo di Padova Antonio Mattiazzo in occasione della celebrazione di San Francesco di Sales.
Leggi il resto di questo articolo » (66)

I Ministri della Giustizia degli ultimi quindici anni erano (o sono) tutti da contestare?

25 gennaio 2015

Per la storia i Guardasigilli italiani degli ultimi quindici anni( e di circa nove governi diversi) erano (o sono) proprio tutti da contestare dai giudici di pace italiani ? Nessuno aveva (od ha) capacità e/o intenzione di riformare la magistratura onoraria di pace? Crediamo che qualche riflessione al riguardo non guasterebbe…siamo ancora in tempo!!!
Oliviero_Diliberto_a_TrentoPiero_Fassino_-_Trento_2013RobertoCastelliClemente_Mastella_1Luigi_ScottiNitto_Francesco_PalmaAngelino_Alfano_at_the_EPP_Study_Days_in_Palermo,_2011.Paola_Severino_-_QuirinaleAnnamaria_Cancellieri_-_QuirinaleAndrea_Orlando (91)

Immigrazione: gruppo volontari, “non ci faremo intimidire”

25 gennaio 2015

assistenza immigrazione
Pubblichiamo un interessante articolo relativo all’attualità dell’assistenza all’immigrazione.

“L’assistenza ad immigrati giunti nel nostro Paese su mezzi della Marina o raccolti da navi commerciali sotto il monitoraggio dei responsabili delle operazioni di salvataggio non può essere confusa con l’agevolazione dell’ingresso di ‘clandestini’, termine che è ritornato tristemente in auge”: è quanto sottolinea, in una nota, un gruppo di oltre un centinaio di volontari che respinge “l’attacco durissimo sferrato da più parti all’intero mondo del volontariato e della cooperazione”, sia riguardo all’assistenza ai migranti, sia facendo riferimento alla vicenda
Leggi il resto di questo articolo » (71)

Multa con lo street control a Roma? Quali dubbi?

25 gennaio 2015

street-control
“Da qualche mese anche gli automobilisti romani devono fare i conti con il cosiddetto “street control”: si tratta della telecamera installata nelle vetture della polizia locale di Roma Capitale e che serve a multare le auto in divieto di sosta e in doppia fila. Il funzionamento è semplice, la targa e gli altri dati del veicolo vengono ripresi e i dati sono poi trasmessi a una centrale operativa che eleva in automatico la multa. Spesso i trasgressori neanche se ne accorgono, altre volte invece si può avere il sospetto di essere stati multati pur essendo rimasti in macchina .
Leggi il resto di questo articolo » (96)

Il Servizio civile nazionale e l’esclusione degli stranieri regolarmente soggiornati in Italia

25 gennaio 2015

serviziocivilecorte costituzionalestranierilascianoitalia
“Importante questione di legittimità costituzionale sollevata dalla Corte di Cassazione a Sezioni Unite: Ordinanza n. 20661 dell’01.10.2014.
Visti l’articolo 134 Cost., e Legge 11 marzo 1953, n. 87, articolo 23, dichiara rilevante e non manifestamente infondata, in riferimento agli articoli 2,3,76 Cost., la questione di legittimita’ costituzionale del Decreto Legislativo 5 aprile 2002, n. 77, articolo 3, comma 1, (Disciplina del Servizio civile nazionale a norma della Legge 6 marzo 2001, n. 64, articolo 2 ), nella parte in cui, prevedendo il requisito della cittadinanza italiana, esclude i cittadini stranieri regolarmente soggiornanti nello Stato italiano dalla possibilita’ di essere ammessi a prestare il servizio civile nazionale.
Leggi il resto di questo articolo » (69)

Intervento del Presidente dell’Anm Sabelli all’inaugurazione dell’anno giudiziario a Milano

25 gennaio 2015

sabelli3
Questo il testo dell’ intervento del Presidente dell’Anm alla cerimonia di inaugurazione dell’anno giudiziario in Corte di appello a Milano che pubblichiamo in quanto anche Iscritti di Unità Democratica gdpo sono soci aggregati dell’Anm ,per cui riteniamo che l’Anm sia rappresentativa anche dei magistrati onorari di pace (ricordiamo che nello statuto di UDgdpo vi è un rinvio allo statuto di MD che rinvia allo statuto dell’Anm) :
“Nel gennaio 2013, in quest’aula, mi auguravo che fosse in breve restituita piena efficienza alla nostra giustizia. Dopo due anni, alcune riforme sono state realizzate: messa alla prova, processo in assenza, non punibilità per tenuità del fatto. Va migliorando la situazione delle carceri ed è in fase avanzata l’informatizzazione del processo civile.
Leggi il resto di questo articolo » (99)

“Fatti” e “Parole” dal Parlamento sulla Riforma della Magistratura Onoraria

25 gennaio 2015

fattiparolefattiparole2fattiparole3
I FATTI:
Il ddl di riforma della magistratura onoraria presentato al Senato
XVII LEGISLATURA
LE PAROLE:
Resoconto stenografico dell’Assemblea della Camera dei Deputati
Seduta n. 324 di martedì 4 novembre 2014
Pag. 1
PRESIDENZA DEL VICEPRESIDENTE SIMONE BALDELLI
La seduta comincia alle 14,15.
omissis
Seguito della discussione del disegno di legge: S. 1612 – Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 12 settembre 2014, n. 132, recante misure urgenti di degiurisdizionalizzazione ed altri interventi per la definizione dell’arretrato in materia di processo civile (Approvato dal Senato) (A.C. 2681).
Leggi il resto di questo articolo » (204)

Inaugurazione dell’anno giudiziario: il Ministro Orlando annuncia la riforma della Magistratura Onoraria

23 gennaio 2015

inaugurazioneannogiud
All’inaugurazione dell’anno Giudiziario in
Cassazione ,stamane,il Ministro della Giustizia on. Andrea Orlando ha annunciato tra l’altro che tra i provvedimenti da attuare vi è il DDL di Riforma della Magistratura Onoraria.
video dell’intervento del ministro Orlando (312)

FIRENZE: Giornata della memoria 2015 Eroi sotto la toga: avvocatura e magistratura nella Resistenza

23 gennaio 2015

FIRENZE 23 gennaio Giornata della memoria 2015
Eroi sotto la toga: avvocatura e magistratura nella Resistenza
PRESENTAZIONE
Antologia di brani, di discorsi, di pensieri, di lettere, di testimonianze, di ricordi, che si propone di far conoscere,ricordare e dare voce a quegli avvocati e magistrati che aderirono alla Resistenza e che, durante il periodo dellapersecuzione razziale, manifestarono apertamente il proprio dissenso o si prodigarono per sottrarre ebrei airastrellamenti dei nazisti, che s’immolarono per la libertà, che si batterono contro le leggi razziali e che, con coraggioe spirito di abnegazione, si rifiutarono di asservire il proprio ministero alla dittatura fascista.
Leggi il resto di questo articolo » (97)

Gli fu ritirata la patente perché gay: Cassazione dispone maxirisarcimento

23 gennaio 2015

contravvenzioni3
“All’ospedale militare per la leva dichiara di essere gay; dopo qualche mese gli arriva l’avviso di presentarsi ad un’altra visita medica, questa volta per accertare se abbia i requisiti psico-fisici per guidare: la sua cartella era passata da un’amministrazione all’altra per quell’annotazione sulla sua sfera privata – “disturbo dell’identità sessuale”, c’era scritto – e la patente gli era stata sospesa. Dopo un iter giudiziario lungo 15 anni, e il passaggio dinanzi al Tar e a due tribunali, la Cassazione riconosce che c’è stato “un vero e proprio comportamento omofobico”, oltre che “intollerabilmente reiterato”, da parte della pubblica amministrazione e ordina un risarcimento corrispondente alla “gravità dell’offesa”.
Leggi il resto di questo articolo » (88)

Ministro Gentiloni: no a generiche relazioni tra terrorismo ed immigrazione

23 gennaio 2015

Italian Foreign Minister Paolo Gentiloni speaks during a news conference in Arbil
“Nel corso dell’incontro di questa mattina a Londra, il ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Paolo Gentiloni ha ripetuto quanto detto in diverse occasioni pubbliche nelle scorse settimane. Stabilire generiche relazioni tra terrorismo e immigrazione, oltre ad essere privo di senso, significherebbe fare un regalo ai terroristi. Di fronte ai rischi di infiltrazioni comunque vigilano le nostre forze di sicurezza e l’intelligence”.
Leggi il resto di questo articolo » (81)

Il lungo viaggio dei rifugiati invisibili

23 gennaio 2015

Immigrazione: a Salerno nave Etna con oltre 2mila profughi
“Nel 2014 sono sbarcati in Italia 166mila immigrati, ma solo 70mila hanno presentato domanda di asilo: gli altri usano il nostro Paese come corridoio per arrivare nel Nord Europa dove vogliono effettivamente andare. Fanno di tutto per non essere registrati: sarebbero costretti a fermarsi in Italia, come previsto dal Regolamento di Dublino. Una omissione che avviene spesso con il tacito assenso delle nostre autorità che si liberano così di molti stranieri.
Leggi il resto di questo articolo » (77)

Avvocati in crisi economica:in arrivo aiuti per 80mila euro

23 gennaio 2015

avvocatipoveriinsicilia
“È quanto ha stanziato la Cassa forense per i professionisti e le loro famiglie in difficoltà economica. Gli avvocati erano una categoria ricca. Adesso sembra che non sia più così. Lo si percepisce scorrendo le statistiche che riguardano gli abilitati alla professione e anche ascoltando i discorsi nelle aule di tribunale tra gli appartenenti alla categoria.
L’avvocato, insieme al parroco, al farmacista e al maresciallo dei carabinieri, era una istituzione, una figura alla quale chiedere sempre consiglio. Un tempo era una professione ambita, rispettata e remunerata. Ora non sembra più così.
Leggi il resto di questo articolo » (124)

27 gennaio: giorno della memoria

23 gennaio 2015

Giorno-della-memoria
“Come è a tutti ormai noto, il 27 gennaio 1945, l’Armata Rossa raggiunse la città polacca di Auschwitz scoprendo il tristemente famoso campo di concentramento e liberandone i superstiti; per questo motivo, tale data fu designata dall’Assemblea Generale dell’ONU (con risoluzione 60/7 del 01 novembre 2005) come il “Giorno della Memoria”, ricorrenza internazionale per la commemorazione delle vittime dell’Olocausto.
In realtà, già alcuni anni prima, l’Italia ha formalmente istituito la giornata commemorativa (con la legge n. 211 del 20 luglio 2000), nel medesimo giorno, per “ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subito la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati”.
Leggi il resto di questo articolo » (75)

Fascicoli nei bagni, crolla uno scaffale: queste le condizioni degli uffici giudiziari

23 gennaio 2015

napolinord2
“Fascicoli nei bagni crolla uno scaffale, queste sono le condizioni precarie in cui si trova l’ufficio del Giudice di Pace di Napoli Nord. Lo scaffale è crollato con tutti i faldoni contenuti al suo interno addosso ad un avvocato di Sant’Antimo, restato illeso. E’ accaduto al neo istituito e già ampiamente criticato Giudice di Pace di Napoli Nord dove l’armadio, contenente i faldoni con i fascicoli d’udienza, è ceduto probabilmente a causa del “peso della giustizia”. Troppi fascicoli, elevato il carico giudiziario ed ecco come si gestisce il tutto
Leggi il resto di questo articolo » (96)

Opposizioni a cartelle esattoriali: giurisprudenza

23 gennaio 2015

cartella esattoriale
“La cognizione in materia di opposizione a cartella esattoriale relativa alla riscossione di sanzioni amministrative pecuniarie per violazioni del codice della strada, configurata come opposizione ad esecuzione non ancora iniziata (nella specie proposta per sopravvenuta prescrizione del diritto all’esazione), spetta alla competenza del giudice di pace, avuto riguardo ai criteri di competenza per materia individuati dall’articolo 7 del d.lgs. 1° settembre 2011, n. 150, al pari della cognizione relativa all’opposizione al verbale di accertamento presupposto, non rilevando la circostanza che la parte abbia proposto l’opposizione dopo la notifica del preavviso di fermo amministrativo.
• Corte di cassazione, sezione VI- 3, ordinanza 16 ottobre 2014 n. 21914

Leggi il resto di questo articolo » (132)