Nel Programma elettorale del Movimento5stelle: previsto un concorso riservato


Dal Programma elettorale del Movimento5stelle
“Magistratura onoraria:
Negli ultimi 20 anni la magistratura onoraria è stata utilizzata, dai governi sia di centrosinistra
che di centro-destra, esclusivamente per non inserire risorse nel sistema giustizia,
precarizzando lavoratori a basso costo per un numero indefinito di anni, non riconoscendogli
alcuna tutela, né lavorativa né previdenziale. A differenza dei partiti il Movimento 5 Stelle
intende inserire risorse vere nel sistema giustizia per superare del tutto l’attuale quadro
normativo, reso ancora peggiore dal decreto legislativo Orlando.
Le figure che prima erano denominate GOT e VPO dovrebbero diventare dei veri e propri
funzionari (clerk in altre realtà giuridiche) all’interno dell’ufficio del processo di supporto al
lavoro del Giudice (e non di sostituzione).
Si prevede, quindi, l’immissione di personale di
carriera previo concorso pubblico per titoli ed esami (con maggior punteggio a coloro, ex
Got, ex Vpo ed ex Giudici di Pace, che sono stati sfruttati come precari per lo Stato per anni
20 ovvero prevedendo che il primo concorso sia riservato a queste figure insieme ad avvocati).

Di converso l’unica reale Magistratura Onoraria rimarrebbe quella dei Giudici di Pace, con
competenze limitate (abrogando l’ultima riforma del governo), quale servizio, dietro
pagamento, che possa essere dato ad Avvocati del libero Foro, con esperienza almeno
biennale, e con un numero limitato di procedimenti per anno (esempio 50 procedimenti)
. È
innegabile che ormai molto del carico di procedimenti giudiziari venga a pesare sulla
categoria dei giudici di pace. Pertanto riteniamo che siano comunque da affrontare in sede
di modifica dell’attuale normativa vigente in via prioritaria le annose e spinose questioni
attinenti al trattamento ad essi spettante, in particolare in caso di malattia, maternità,
infortunio sul lavoro.”

FacebookTwitterGoogle+EmailTelegramShare

I Commenti sono chiusi