Magistratura onoraria: ANM auspica soluzioni legislative nel rispetto della Costituzione-Comunicato di UDGDPO


COMUNICATO
Unità Democratica Giudici di Pace Onorari condivide il comunicato della Giunta dell’Associazione Nazionale Magistrati in relazione ad un servizio giornalistico trasmesso dalla Rai nei giorni scorsi in quanto l’obiettività e la completezza delle informazioni non sono state mantenute nel servizio stesso nonostante che ai giornalisti della stessa RAI, prima della stessa trasmissione, da UDGDPO erano state illustrate correttamente le notizie relative alla situazione attuale della magistratura onoraria in seguito alla riforma del 2016/17, nonchè le varie posizioni sindacali essendovi un rischio che fossero trasmesse delle fake news su un argomento delicato per tutta la categoria della magistratura onoraria.
Roma 28/3/2018 UNITA’ DEMOCRATICA GIUDICI DI PACE ONORARI

Pubblichiamo il comunicato dell’ANM del 23 marzo u.s.

La Giunta della Anm, nell’evidenziare che ogni dibattito pubblico su temi di interesse generale si debba sempre caratterizzare per obiettività e completezza di informazione, ribadisce le ragioni già più volte espresse sul tema della magistratura onoraria.

“L’Associazione Nazionale Magistrati, riconoscendo il ruolo fondamentale dei magistrati onorari, ha formulato proposte per quanti tra loro hanno fino ad oggi contribuito al servizio comune, suggerendo soluzioni al legislatore per un migliore trattamento economico e forme di tutela previdenziale ed assistenziale. Resta un limite invalicabile già ricordato nella posizione dell’Anm, rappresentato dall’impossibilità di stabilizzazione nella pubblica amministrazione, sia in quanto trattasi di funzionari onorari sia in ragione del vincolo insuperabile del concorso pubblico. È una posizione non dell’Anm, ma di chiunque conosca le decisioni innumerevoli della Corte Costituzionale, relative al personale di ogni comparto dell’Amministrazione, con l’avallo della Corte di giustizia europea. Il suddetto limite oggettivo è peraltro condiviso da buona parte della magistratura onoraria”.
La Giunta della Anm auspica “soluzioni legislative a tutela dei diritti dei magistrati onorari nel rispetto della Costituzione”.

Tweet

FacebookTwitterGoogle+EmailTelegramShare

I Commenti sono chiusi