Immigrazione: De Petris (Leu), responsabilità Europa non giustificano disumanità


” Le responsabilità dell’Europa nella pessima gestione dell’immigrazione sono evidenti ma nulla può giustificare l’uso di esseri umani come ostaggi e scudi umani per acquistare più forza nelle trattative. Lo dichiara la senatrice di Liberi e uguali Loredana De Petris a margine del dibattito che si è svolto al Senato dopo l’informativa del ministro Salvini sulla vicenda dell’Aquarius. “Il rispetto della vita e della dignità umana sono e devono restare sempre la priorità assoluta. Ma è bene ricordare – aggiunge la presidente del gruppo Misto al Senato – di chi sono le responsabilità anche in Italia”. Per l’esponente di Leu “all’origine del problema c’è la legge Bossi-Fini, che è stata il miglior supporto possibile all’immigrazione clandestina e ai trafficanti. E sono stati ancora un governo di cui la Lega faceva parte e un ministro dell’Interno leghista, Roberto Maroni, a firmare quel trattato di Dublino che penalizza oggi gravemente il nostro paese. E sono ancora i paesi amici e alleati dell’attuale ministro dell’Interno, con l’Ungheria di Orbàn in testa, a impedire che quel trattato venga modificato e le responsabilità dell’accoglienza per i profughi divise tra tutti i paesi dell’Unione”, conclude la presidente De Petris.” (Fonte:Agenzia Nova.it)

FacebookTwitterGoogle+EmailTelegramShare

I Commenti sono chiusi