Giornata della memoria di tutte le vittime del terrorismo


Ricordiamo oggi la giornata della memoria delle vittime del terrorismo e con l’occasione pubblichiamo il comunicato del Consiglio Superiore della Magistratura

“Il 9 maggio (in cui ricorrono l’anniversario dell’assassinio di Aldo Moro, vittima delle Brigate Rosse, e di Peppino Impastato, ucciso invece dalla mafia) è la giornata che il Parlamento Italiano ha voluto dedicare alla memoria di tutte le vittime del terrorismo.

Commemorare queste vittime è, innanzitutto, un dovere morale. Come un dovere è preservare la memoria della storia personale e del lavoro di quanti hanno sacrificato la propria esistenza nell’adempimento del proprio servizio ed hanno lottato per difendere la libertà delle Istituzioni democratiche di questo Paese.

Il Consiglio Superiore della Magistratura vuole dunque celebrare il ricordo dei magistrati uccisi dal terrorismo e dalle mafie, attraverso il volume curato nel 2011 dal titolo “Nel loro segno”, che ripercorre le biografie dei martiri della giustizia, nonché attraverso la sezione “Per non dimenticare” di questo sito, pagina in continua evoluzione, incrementata periodicamente mediante il recupero e la pubblicazione degli atti contenuti nei fascicoli personali dei magistrati caduti in ragione del loro servizio, nonché delle sentenze emesse nei processi celebrati per i relativi omicidi, e che attualmente contiene la testimonianza della vita professionale di Bruno Caccia, Guido Galli, Gian Giacomo Ciaccio Montalto, Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, Paolo Borsellino.

Inoltre, il Consiglio – stringendosi idealmente ai familiari – vuole rendere omaggio a tutte indistintamente le vittime dell’estremismo, attraverso la raccolta e diffusione di molti atti giudiziari, relativi agli omicidi ed alle stragi che hanno segnato i passaggi più delicati della storia repubblicana – come l’omicidio di Peppino Impastato o le stragi di Piazza della Loggia, di piazza Fontana o del 2 agosto 1980… -, atti disponibili nella sezione “Giurisdizione e società”di questo sito.”(fonte:csm.it)

FacebookTwitterGoogle+EmailTelegramShare

I Commenti sono chiusi