Giudici onorari di pace e viceprocuratori onorari: corretto inquadramento INAIL

“L’INAIL, nella circolare n. 50 del 2017, illustra le modalità di inquadramento dei giudici onorari di pace e dei vice procuratori onorari. Nel contempo, l’Istituto specifica le tutele previste per queste figure professionali e la relativa gestione delle denunce di infortunio.
Con la circolare n. 50 dell’8 novembre 2017, l’INAIL recepisce la riforma organica della magistratura onoraria per quale che riguarda la tutela assicurativa dei Giudici onorari di pace e dei vice procuratori onorari, immessi in servizio successivamente al 15 agosto 2017.

Inquadramento assistenziale
L’Istituto osserva che le indennità corrisposte ai giudici onorari di pace e ai vice procuratori onorari, comprensive degli oneri previdenziali e assistenziali, non sono più ricondotte fra i redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente, bensì nell’ambito dei redditi di lavoro autonomo.
La classificazione tariffaria delle specifiche attività svolte dai giudici onorari e dai vice procuratori onorari impegnati abitualmente a svolgere le proprie funzioni mediante l’uso di videoterminali e macchine elettroniche di ufficio è da individuare nella voce di tariffa 0722 della Gestione altre attività. L’importo mensile stabilito per la retribuzione di ragguaglio è pari al minimale di legge per la liquidazione delle rendite, ovvero, per il 2017, a 16.195,20 euro.” (fonte:ipsoa.it)

FacebookTwitterGoogle+EmailTelegramShare

I Commenti sono chiusi